TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Orda russa sepolta a Samara dopo l’attacco ucraino a Makezhevka

Il primo gennaio, uno dopo l’altro, quattro missili ucraini hanno colpito l’ex scuola professionale che le forze russe usavano come base. Il sito era la città di Makezhevka, nella regione di Donetsk, nell’Ucraina orientale, e la scuola ospitava circa 600 uomini che erano stati mobilitati. Vicino alla scuola c’era un deposito di munizioni.

I soldati furono mobilitati Alla fine di settembre. Ragazzi russi ordinari. Un parente descrive come chiunque avesse due braccia e due gambe fosse considerato idoneo alla battaglia.

– Non c’era modo di scappare. Chi rifiutava veniva minacciato di reclusione, dice un parente BBC in russo.

Dopo essersi allenati in Russia per alcuni mesi, è stato ordinato loro di partire a metà dicembre. Il 26 dicembre hanno raggiunto Makezhevka.

Chiamato all’arrivo Uno dei soldati si prende cura dei loro parenti e li rassicura. Non c’era pericolo. Lui ei suoi compagni erano a circa 15 chilometri dalla battaglia più vicina, ha scritto la BBC.

Ma i quattro missili sono stati lanciati da sistemi HIMARS di fabbricazione statunitense, con una gittata di 80 chilometri.

Il luogo in cui si trova la scuola professionale.

Foto: Planet Labs PBC/AP

Ora scrivi funerali sulla città da un milione di dollari di Samara che si sostituiscono a vicenda Tempi di Mosca. il primo 8 gennaio Quando fu sepolta la 34enne Nikita Korontgaev.

Venerdì, il 29enne Askat Asimov, padre di due figli, è stato portato nella sua ultima dimora.

La sua morte ci ha aperto gli occhi. La gente sta già morendo lì, ha detto al giornale Victor Gorodnichy, un parente di Asimov.

“Là” Ucraina e Quella che la Russia ufficiale descriveva come un’operazione speciale si sta ora trasformando, agli occhi di molti russi, in una guerra in cui anche gli uomini che conoscono possono morire.

La comunità di Mirny di 7.000 persone ha seppellito cinque dei suoi giovani, i quali erano tutti in una scuola professionale quando l’area è stata colpita. Un residente ha riferito che una sesta persona gravemente ferita è stata ricoverata nella comunità Canale Telegram.

Un servizio commemorativo per i morti a Samarra il 3 gennaio.

Foto: Albert Dzen / TASS

Il numero di coloro che sono morti potrebbe non essere confermato. Le autorità locali nella regione di Samarra affermano che non pubblicheranno alcun elenco per motivi di sicurezza. Continua anche il processo di identificazione dei morti, secondo la BBC.

Samara era già stata colpita all’inizio della guerra. Almeno dieci uomini erano già morti nella prima settimana di guerra, secondo i rapporti locali I media. A quel tempo c’erano soldati a contratto. Questa volta furono i civili ordinari ad essere arruolati con la forza.

Ministero della Difesa russo 89 morti confermati in relazione all’attacco alla scuola professionale, ma diversi testimoni oculari che hanno parlato con la BBC hanno affermato di aver visto almeno 200 cadaveri. Secondo una chiamata intercettata dai servizi segreti ucraini, il numero potrebbe essere superiore a 600. Altri parlano di 400.

La Russia ha risposto con un attacco di rappresaglia contro due edifici a Kramatorsk una settimana dopo, sostenendo che circa 600 militari ucraini erano stati uccisi. La BBC scrive che i giornalisti occidentali giunti sul posto dopo l’attacco non hanno trovato alcuna traccia di persone uccise.

Non è ancora noto come l’Ucraina sia riuscita a rintracciare i soldati russi a Makezhevka e dirigere il suo attacco alla scuola.

Ministero della Difesa russo Ha individuato i soldati come la ragione per cui l’esercito ucraino è stato in grado di bombardarli. Secondo la spiegazione ufficiale, sono state le telefonate sui cellulari delle nuove reclute intercettate dall’Ucraina a determinare la loro successiva posizione.

Un escavatore rimuove i resti della scuola, utilizzata come caserma dai soldati russi.

Foto: AP

In un articolo della BBC, i parenti affermano che i soldati sono stati prelevati dalle loro carte SIM russe prima che lasciassero Rostov per essere inviati in Ucraina. Invece, hanno ricevuto carte SIM ucraine. Potrebbero effettuare chiamate a casa tramite Telegram, cioè tramite Internet.

– Ci ha chiamato tre volte il 31 dicembre, poi si stavano preparando per il fine settimana, hanno fatto una grigliata e apparecchiato. Abbiamo ricevuto l’ultima chiamata alle 22:00, ora di Mosca, quando ha detto che avrebbero mangiato e poi sarebbero andati a letto. Un parente dice che erano tutti stanchi.

Dopo di che nessuno ha sentito parlare di lui.

READ  Questa è la Coppa del Mondo di Leo Messi, il mondo di Leo Messi