TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Nella Fisher ha dimenticato il suo storico traguardo

Tra grandinate, il sole si affaccia su St Mirren’s Park a Paisley, fuori Glasgow. Nella Fischer, un veterano centrocampista della nazionale di calcio, sembra un punto interrogativo quando gli viene chiesto:

Ricordi il tuo primo gol con la nostra nazionale?

No, dice Fisher.

– Ma era contro la Scozia allora forse, perché chiedi?

Allora lo era. La prima volta che la squadra femminile svedese ha incontrato la Scozia è stato il 17 febbraio 2007 a Larnaca, Cipro. La partita si è conclusa con il punteggio di 1-0, dopo che Nila Fischer, con la sua prima rete in maglia svedese, ha vinto la partita di allenamento internazionale al 79′.

Quando la Svezia ora deve affrontare la Scozia per la settima volta nella storia – dove Fischer è stato tutto il tempo finora – non suscita alcun ricordo speciale nel veterano 37enne.

– No. Ricordo la mia prima partita in nazionale, ma non ricordo il mio primo gol. è un peccato. Ma ora lo so.

taggato da La partita di martedì è comunque. Nella Fisher ha saltato le Olimpiadi estive di quest’estate per motivi familiari, ma sarà sempre più ansiosa per i Campionati Europei in Inghilterra la prossima estate. Per lei, e per altri giocatori al di fuori dell’undici titolare, è quindi importante esibirsi quando se ne ha la possibilità. Come in una partita di allenamento internazionale contro la Scozia.

Il solo fatto di entrare nei minuti finali di una partita di qualificazione ai Mondiali in trasferta contro l’Irlanda giovedì, per aiutare la Svezia a vincere 1-0, è stato significativo.

READ  Tobias Sana contro IFK Gutenberg

– Non importa quando giochi, è divertente e significa molto entrare. Lo abbiamo già fatto quando volevamo assicurarci di avere un terzo centrocampista. È sempre divertente entrare, duellare e strisciare un po’, dice Nella Fisher.

La Scozia è al 22° posto nel mondo, è l’11° meglio dell’Irlanda ed è probabile che sia difficile da battere, crede Fisher. Anche se è stata una vittoria svedese, e un totale di 17-2 per differenza reti, in tutti i precedenti incontri.

– E’ una buona squadra. È una squadra che gioca fisicamente ma ha anche più di semplici qualità. Hanno, ad esempio, (Erin) Cuthbert, un giocatore in Europa di altissima qualità. Quindi è un avversario difficile.

la chiave per farlo In effetti, sta scommettendo fino al Campionato Europeo del prossimo anno di aver raggiunto un’estensione con la squadra di club Linköping. Le trattative sono in corso, ma devono recuperare il ritardo tra le riunioni della nazionale e la vita da neomamma.

Sì, è necessario dipingere diverse pareti della casa e così via. Ma è ancora positivo. Troveremo solo il tempo per un incontro, dice Fisher.

– E se pensi al Campionato Europeo in Inghilterra, ovviamente sembra allettante per qualsiasi calciatore. Se il corpo si sente bene e tutto funziona, è chiaramente sullo sfondo.

Leggi di più: Le stelle della nazionale malate – isolate a Glasgow