TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Mayday Xbox – Abbiamo un problema?

Il 2022 è stato un anno mediocre su Xbox, per non dire altro. Ci sono molte indicazioni che Xbox Series X/S, proprio come nel 2021, sia stata sconfitta da PS5 con un rapporto 2:1 nel mercato nordamericano. Nessun singolo grande gioco esclusivo è stato rilasciato, e quindi Xbox era notevolmente assente quando i Game Awards hanno premiato i giochi dell’anno e i suoi risultati a dicembre.

Il 2023 promette di essere un anno molto migliore. Ma i segnali che riceviamo da molti giochi in fase di sviluppo, ammesso che li riceviamo, sono quasi esclusivamente negativi. Si dice che Perfect Dark abbia colpito “uno o due ostacoli sulla strada” ed è circa un anno indietro rispetto al prossimo Tomb Raider, secondo gli addetti ai lavori.

Adoro Phil Spencer. Ma il mio problema con lui e Xbox in questo momento è che stanno gestendo il “prossimo anno…!” Da quando Microsoft ha aperto il suo portafoglio e ha iniziato ad acquistare studi di gioco nel 2018. Ci è stato promesso molto e ci è stato detto di essere pazienti. I giochi richiedono tempo per svilupparsi. Sì, abbiamo capito. Quindi stavamo aspettando. E ho aspettato.

Il problema durante gli anni di Xbox One non era che non fossero stati rilasciati giochi esclusivi. L’ho fatto (anche se era molto poco). Il problema era che la stragrande maggioranza non era all’altezza. Halo 5 era buono, ma avere a che fare con Master Chief era un vero rompicapo. ReCore era promettente ma finì per essere solo mediocre. Sunset Overdrive Non sono venuto a patti con esso nonostante molti tentativi. E Quantum Break era un gioco che si adattava alla visione di Microsoft di TV e TV, ma sembrava strano quando quella visione andò in pezzi.

READ  Intel Smooth Sync dovrebbe cancellare lo strappo dello schermo

Nella nuova generazione i giochi saranno più numerosi e di qualità superiore. Molto prima dell’annuncio di Xbox Series X, Microsoft ha iniziato ad acquistare studi. L’acquisizione di Ninja Theory, InXile, Undead Labs, Playground e Compulsion Games, insieme alla formazione del nuovissimo The Initiative, è stata rivelata all’E3 2018 con grande clamore.

Il futuro sembrava molto luminoso. Ma sono passati quasi cinque anni e nessun gioco ha ancora visto la luce. Non abbiamo ricevuto una data di rilascio. Non sappiamo nemmeno in che anno verrà rilasciato il prossimo gioco di questi sviluppatori.

Non ho avuto scrupoli in passato e Game Pass mi ha reso felice per molto tempo. Ma il quadro generale ora è un po’ preoccupante. Le partite non arrivano ei segnali non sono positivi. Microsoft non sembra gestire molto bene i suoi studi appena acquisiti. Probabilmente nemmeno i loro vecchi studi, perché quando il prestigioso compito di essere a capo di Halo non riesce affatto sotto la guida di 343 Industries, qualcosa è seriamente sbagliato. Sembra che Nintendo abbia fatto un casino con il nuovo gioco di Super Mario. Non può succedere. Possedere diversi studi di gioco non significa nulla se non puoi gestirli correttamente.

Sento che il 2023 sarà l’anno più importante per Xbox da molto tempo. Questo è quando dovrebbero iniziare i giochi, e non solo quello. Devono consegnare. Insomma, tocca alle guide.