TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L'Italia vuole che l'Unione Europea esenta Ferrari e Lamborghini dal divieto di bruciare

L’Italia vuole che l’Unione Europea esenta Ferrari e Lamborghini dal divieto di bruciare

Il governo italiano vuole che i produttori di supercar del Paese continuino a utilizzare motori a combustione interna dopo il 2035.

A sinistra: la nuova Lamborghini Countach LPI 800-4. A destra: il Ministro dell’Ambiente e dell’Energia Roberto Cingolani.

Proposta dell’UE per Il divieto di nuove auto a benzina e diesel incontra l’opposizione del governo italiano, che vuole un’eccezione per i produttori di supercar del paese come Ferrari e Lamborghini.

Lo avrebbe detto il ministro italiano dell’Ambiente e dell’Energia, Roberto Cingolani Bloomberg Che il primo ministro del paese Mario Draghi è ora in trattative con l’Unione Europea sul divieto del 2035 e su come potrebbe influenzare l’industria delle supercar in Italia.

argomento decisivo Dal punto di vista del governo, il settore delle supercar deve essere “adatto a casa” con piccoli volumi. In passato, i produttori a basso volume come Ferrari, Lamborghini e persino la svedese Koenigsegg erano coperti da esenzioni dagli obiettivi annuali di emissioni dell’Unione Europea, quindi sembra che il governo italiano voglia ripristinarne uno.

Secondo il ministro, Ferrari e Lamborghini vendono troppo poche auto all’anno perché un’esenzione possa fare una differenza significativa. Inoltre, i produttori di supercar e l’Italia come Paese hanno bisogno di più tempo per passare all’energia elettrica.

“Un passo importante è rendere l’Italia autosufficiente quando si tratta di produrre batterie ad alte prestazioni”, ha detto Roberto Cingolani a Bloomberg.

Degno di nota è Che Cingolani è rimasto nel cda della Ferrari fino a febbraio di quest’anno, quando è subentrato. La stessa Ferrari il cui presidente e amministratore delegato ad interim John Elkann ad agosto ha accolto con favore il divieto di incendio doloso dell’UE. Secondo Elkann, l’elettricità significherà nuove opportunità per il produttore di Marnello.

Roberto Cingolani ci tiene anche ad aggiungere che l’Italia non vuole ostacolare il passaggio alle auto elettriche.

READ  Estate di successo per il primo beach and pool club a Lidingö - Villa Lovik sta ora investendo di più

“C’è una chiara consapevolezza della necessità di passare alla mobilità elettrica”, ha detto a Bloomberg.

Anche l’associazione di categoria Il presidente di ACEA Oliver Zipps (che è anche amministratore delegato di BMW) vuole vedere un’eccezione per le piccole case automobilistiche.

Per produttori molto piccoli, quasi insignificanti Tutto quando si tratta di emissioniCi sono buoni argomenti per considerare queste eccezioni, dice in un commento a Bloomberg.

Porsche, insieme Con il resto del Gruppo Volkswagen che investe pesantemente nella tecnologia dei veicoli elettrici, c’è un’opinione diversa. Il CEO Oliver Blume afferma che l’elettricità sarà “imbattibile” nel prossimo decennio e nessuno dovrebbe essere esonerato dal divieto di combustione.

Tutti dovrebbero contribuire, dice a Bloomberg.

I produttori a basso volume dovrebbero essere esentati dal divieto di combustione dell’UE!

Rimani aggiornato con la nostra newsletter!

Non perderti niente! Iscriviti alla nostra Newsletter.