TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’inaspettato tormento della Turchia: i fili del mare | GP

La Turchia è alle prese con accumuli record di oche grigie, le cosiddette funi marine. Il Qiqan è costituito da una sostanza organica simile al muco che si trova nel mare del Lago di Marmara, a sud di Istanbul.

Le autorità e il ministro dell’ambiente del Paese stanno ora cercando di agire contro il cordone ombelicale. Pertanto, il ministro dell’Ambiente, Murat Corum, ha chiesto a tutti i cittadini di aiutare a pulire le spiagge nella più grande bonifica marina mai realizzata in Turchia.

Gran parte della costa del paese era coperta dalla lenza e i pescatori avevano problemi a guadagnarsi da vivere.

Anche la vita marina è minacciata.

– Quel giorno ho visto 20-30 gamberetti sdraiati sulla linea del mare. Sono tutti morti. Sono saltati e sono rimasti bloccati e non sono riusciti a tornare in acqua, dice il pescatore rispettato Goldin a un canale televisivo locale.

Hanno chiesto che Erdogan agisse

L’argilla grigia non è tossica, ma batteri pericolosi come il colera possono mettere radici e prosperare nel filo.

Si ritiene che il danno ambientale nell’area sia la causa di quanto accaduto. Questa striscia è stata causata dall’eccesso di alghe nel mare che hanno bloccato il sole e ridotto l’ossigeno per gli animali nel mare. Le alghe sono aumentate a causa dell’aumento delle temperature e dell’inquinamento del mare negli ultimi decenni, afferma Muharrem Balci, professore di biologia all’Università di Istanbul, guardiano.

L’incidente ha avuto anche ripercussioni politiche e ha chiesto al presidente Recep Tayyip Erdogan di agire. Tra l’altro, che la Turchia firmerà l’Accordo di Parigi.

– Salveremo i nostri marinai da questo e inizieremo con il Lago di Marmara. Temo che questo si diffonda nel Mar Nero. Il presidente dice, ovviamente, che il riscaldamento dovuto al cambiamento climatico ha giocato un ruolo importante كبير euronews.

Vuoi saperne di più su come il GP lavora con il buon giornalismo? Leggi il nostro Codice Etico Qui.

READ  Il tour estivo di Trump è una vendetta e una prova allo stesso tempo