TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le storie al Congresso non appartengono alla democrazia

pianto Shay Moss ha testimoniato martedì sulla rinascita della violenza politica nella politica americana.

Moss è stato un lavoratore elettorale in Georgia durante le elezioni presidenziali del 2020 ed è stato incaricato di contare i voti.

Joe Biden ha vinto lo stato con 12.000 voti, la prima volta che un democratico aveva vinto lo stato negli anni 2000.

Ciò ha spinto Donald Trump e i suoi consiglieri a iniziare a diffondere accuse infondate di frode elettorale. Shay Moss è stato scelto personalmente da Trump nelle sue conversazioni con i repubblicani di stato, che hanno iniziato a diffondere bugie che Moss si intrufolava con borse piene di schede elettorali.

Dopo che le accuse sono diventate La sua vita è un incubo. Annegato in minacce di violenza e molestie. I sostenitori di Trump una volta hanno cercato di entrare nella sua casa. Shay Moss, piangendo, mi ha detto che riusciva a malapena a lasciare la sua casa per mesi. Non poteva più rispondere quando squillava il telefono, perché lui era sempre un sostenitore di Trump che urlava minacce di morte nel telefono. La madre di Shay Moss, Ruby Freeman, è stata costretta a trasferirsi da casa per cercare rifugio in un luogo segreto per due mesi perché aveva ricevuto così tante minacce di morte. I sostenitori di Trump hanno anche ordinato cibo e prodotti per lei a casa, e poi le è stato chiesto di pagarlo.

Ciò che ha descritto sono state brutali minacce di violenza e omicidio contro funzionari elettorali, sostenute dal presidente degli Stati Uniti e incoraggiate dagli assistenti del presidente e da un intero esercito di nazionalisti che hanno diffuso le stesse bugie sulla frode elettorale.

READ  Nella foto: Cupola di ferro della difesa aerea israeliana

Ciò a cui Shay Moss è stato esposto non dovrebbe accadere in una democrazia. Ci ricorda i regimi fascisti e totalitari, dove i dissidenti sono costretti a obbedire al regime con violenza e minaccia di violenza.

Ricorda anche la storia degli Stati Uniti, dove per molti decenni i neri sono stati sottoposti a questo tipo di minacce e violenze nel sud americano.

Il certificato di Shay Moss è rimasto scioccato Molti ascoltatori, ma per i neri in Georgia, questa è una storia familiare. Prima che il movimento per i diritti civili riuscisse ad approvare il Voting Rights Act nel 1965, era la regola piuttosto che l’eccezione che i neri politicamente attivi, o semplicemente il tentativo di fare qualcosa di infallibile come la registrazione degli elettori nelle liste elettorali, rischiavano la violenza e la brutalità. Provocazione.

Il Ku Klux Klan e altri gruppi terroristici razzisti uccidevano regolarmente i neri che cercavano di votare o aiutare gli altri a votare. In diversi casi, i bambini sono stati sommariamente giustiziati per uomini e donne di colore che hanno tentato di votare.

La testimonianza di Shay Moss ci ha dato un’idea di come questo regno del terrore minacci di tornare alla politica americana.

In tutti gli Stati Uniti, dall’Arizona al Michigan, durante l’anno abbiamo ascoltato testimonianze simili da parte di operatori elettorali e altri burocrati che sono stati minacciati e molestati dai sostenitori di Trump per essersi rifiutati di infrangere la legge e di barare al ballottaggio.

Le minacce si verificano non solo nel sud conservatore, ma in tutti gli stati degli Stati Uniti dove c’è un gruppo rumoroso e intransigente di sostenitori di Trump.

Un democratico responsabile del voto in Michigan durante le elezioni del 2020 ha testimoniato all’inizio di quest’anno che Trump ha minacciato di ucciderla.

READ  Sopor i drivor i USA dopo lo stöldvåg mot godståg

Abbiamo anche sentito prima Durante gli interrogatori a Washington, Trump, secondo la repubblicana Liz Cheney, avrebbe dovuto dire che Mike Pence “meritava” di essere ucciso perché non voleva aiutare Trump ad illudersi di vincere alle elezioni.

Brad Ravensberger, un burocrate repubblicano che ha svolto un ruolo chiave nelle elezioni in Georgia, ha anche testimoniato martedì su come lui e la sua famiglia siano stati oggetto di minacce, furti con scasso e persecuzioni.

Questa molestia colpisce i lavoratori elettorali che hanno cercato di fare il loro lavoro solo nelle elezioni del 2020. L’obiettivo di Trump e dei suoi sostenitori nei governi statali è rimuovere tutti i burocrati che non hanno giurato fedeltà a Trump, in modo che il processo elettorale stesso possa essere controllato. dai simpatizzanti di Trump.

Più di 100 repubblicani in corsa per il Congresso questo autunno stanno facendo una campagna affinché Joe Biden rubi le elezioni del 2020, ed è una bugia.

Joe Biden l’ha fatto Diversi tentativi di rilanciare un dibattito nazionale sulle implicazioni di ciò non hanno avuto successo.

La maggior parte degli americani oggi si preoccupa più dell’aumento dei prezzi della benzina, che Biden non controlla, che del fatto che le imminenti elezioni potrebbero essere una farsa democratica.