TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le elezioni europee potrebbero essere uno schiaffo in faccia per Zelenskyj

Mentre la Russia avanzava, i segni del collasso politico cominciavano a prendere forma alle spalle degli ucraini.

Il grande schiaffo in bocca potrebbe arrivare entro sei mesi.

Ma già domenica Zelenskyj potrebbe fare la prima pulizia seria.

I maggiori vincitori delle elezioni europee sembrano essere i partiti di estrema destra.

Nelle previsioni Secondo il Consiglio Europeo per le Relazioni Estere (ECFR), il gruppo del partito Identità e Democrazia (ID) dovrebbe aumentare di quasi il 70%, da 58 a 98 seggi in parlamento.

A lungo termine, ciò non è di buon auspicio per l’Ucraina.

Nella maggior parte dei voti del Parlamento europeo sugli aiuti politici ed economici all’Ucraina, sono stati proprio i partiti marginali a contestare un ampio sostegno all’Ucraina.

In diverse missioni Elezioni ucraine Ha la maggioranza dei membri del Partito dell’Identità hanno votato “no” o si sono astenuti dal voto, in compagnia di estremisti di destra apartitici provenienti, ad esempio, dalla Repubblica Ceca, dall’Ungheria e dall’Italia.

Anche alcuni membri della sinistra hanno esitato, ma a differenza dell’estrema destra, si prevede che i loro partiti perderanno terreno alle elezioni.

Il Partito dell'Identità comprende partiti come l'Assemblea nazionale francese di Marine Le Pen, la Lega italiana, il Partito della Libertà austriaco e il Partito popolare danese.

Come gruppo, sono a destra dei Democratici svedesi.

Volodymyr Zelenskij.

Se avanzassero alle elezioni di domenica, non ci sarebbe un disastro immediato.

Si prevede che i partiti che andranno alle urne continuando a sostenere l'Ucraina otterranno 536 seggi su 720 in Parlamento. Secondo le previsioni dell'ECFR.

READ  Il turismo in Crimea è importante per la propaganda russa

Ma il sostegno all’Ucraina non è così forte come sembra.

– Sono presenti evidenti crepe nella facciata.

Quando a gennaio l’ECFR ha intervistato 17.023 persone in 12 paesi dell’UE, Pensavo solo 1 su 10 Che l’Ucraina potrebbe vincere la guerra.

Ucraina Deve essere premuto La maggioranza della popolazione di Ungheria, Grecia, Italia e Romania pensava di fare la pace con la Russia.

Su questo punto sono d’accordo ampie minoranze in Austria (49,4%), Germania (41%), Paesi Bassi (36,7%), Spagna (33,1%) e Svezia (31,3%).

Le misurazioni dell’UE indicano un ampio sostegno all’Ucraina: ad esempio, il 60% delle persone sostiene l’acquisto e la donazione di attrezzature militari da parte dell’UE.

Ma in ogni caso La domanda che viene posta Il supporto è più debole oggi rispetto a sei mesi fa.

Il PPV di Geert Wilder nei Paesi Bassi e il partito di Robert Fico Smer in Slovacchia sono i due partiti che recentemente hanno vinto le elezioni grazie al desiderio di fermare il sostegno all'Ucraina.

Allo stesso tempo L’Ungheria ha bandito Viktor Orban Molti pacchetti di sostegno sono importanti per l’Ucraina, e c’è poco che gli altri leader dell’UE possano fare al riguardo.

Volodymyr Zelensky e Ulf Kristersson a Stoccolma.

Il sostegno alla causa ucraina è stato grande. Ma i gruppi veramente ampi non tendono a durare.

Prima o poi i problemi vengono solitamente risolti sotto forma di conflitti sulla scala destra-sinistra e la coesione crolla ai margini.

Partiti euroscettici e populisti Sono più vulnerabili Essere contro gli aiuti all'Ucraina.

Non sorprende quindi che il leader dei Democratici svedesi sia Jimmi Åkesson Chi è stato il primo Testare l’idea che il sostegno abbia un “limite superiore” nel dibattito svedese.

READ  Peskov: Le forniture di armi all'Ucraina minacciano la sicurezza del continente

È evidente il pericolo che, prima o poi, l'opposizione al sostegno all'Ucraina inizi a filtrare dalla destra nel gruppo dei Democratici svedesi e anche nel Partito popolare europeo dei moderati e dei democratici cristiani.

Non accadrà subito.

Ma se le previsioni sono corrette, dopo le elezioni il PPE potrebbe aver bisogno o volere il sostegno della destra, e una volta avviato il dibattito, il processo potrebbe auto-rafforzarsi.

È possibile che i partiti scettici ucraini in testa alle elezioni europee utilizzino questo evento come trampolino di lancio per distorcere ulteriormente il dibattito nei loro paesi.

I dubbi nella popolazione possono portare ad una maggiore negatività da parte dei partiti che inseguono tale opinione, rafforzando ulteriormente i dubbi.

Il mortaio comincia a consumarsi, ma a novembre la palla da demolizione potrebbe entrare in piena forza.

Se Donald Trump vincesse le elezioni presidenziali americane, potrebbe essere la fine del sostegno americano all’Ucraina.

Allora diventa imminente il pericolo che anche il sostegno europeo finisca.

Finora, solo il 20% degli europei vuole che l’Europa aumenti il ​​suo sostegno se gli Stati Uniti riducono i loro aiuti.Il massimo è il 7% in Grecia e il 43% in Svezia).

Non è tutto negativo per l’Ucraina.

Trump potrebbe ancora perdere. La performance dei partiti centristi nell’Unione Europea potrebbe essere migliore del previsto. I partiti di destra potrebbero essere in grado di mantenere la loro posizione contro le opinioni marginali.

Ma c'è il pericolo che i coraggiosi soldati ucraini mantengano il fronte militare quando vedono crollare il fronte politico in Occidente alle loro spalle.