TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’autorità giapponese per la concorrenza ha approvato l’acquisto di Activision-Blizzard da parte di Microsoft

L’autorità giapponese per la concorrenza ha approvato l’acquisto di Activision-Blizzard da parte di Microsoft

Non vi è alcun rischio di transazione ostacolare la concorrenza.

L’autorità giapponese per la concorrenza, la Japan’s Fair Trade Authority, ha detto sì ai piani di Microsoft di acquistare Activision-Blizzard per circa 68 miliardi di dollari. Dopo aver visto il lavoro sulle cuciture afferma il JFTC Che l’operazione non rischi di “scoraggiare in modo significativo la concorrenza” all’interno delle rispettive aree di business. O come dice nel sommario:

La Japan External Trade Commission ha concluso che è improbabile che l’accordo limiti in modo significativo la concorrenza in una particolare area commerciale.

L’accordo pianificato è il più grande mai realizzato nel settore dei giochi e poiché coinvolge giocatori finanziariamente grandi, le autorità garanti della concorrenza in diverse parti del mondo stanno esaminando se l’accordo può impedire la concorrenza. Oltre al Giappone, le autorità di Brasile, Cile, Serbia e Arabia Saudita, tra gli altri, hanno detto di sì all’accordo. Ma nell’Unione Europea, negli Stati Uniti e nel Regno Unito l’accordo è ancora in fase di revisione e le autorità hanno sollevato alcune obiezioni. Anche la rivale di Microsoft, Sony, ha obiezioni in quanto si ritiene che l’accordo potrebbe dare a Microsoft una posizione dominante nel mercato contro la quale sarebbe difficile per Sony competere.

L’UE dovrebbe annunciare sì o no all’accordo il 22 maggio.

READ  Una dura battaglia per la batteria tra l'iPhone 14 Pro Max e l'S23 Ultra