TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’arroganza di Lampard: “È un problema suo”

Il periodo di Frank Lampard come allenatore ad interim del Chelsea non è stato un successo.

L’icona del club è subentrata all’inizio di aprile dopo l’esonero di Graham Potter, ma da allora è riuscita a vincere solo una partita su dieci. Una conclusione certamente non eclatante considerando che i Blues hanno speso quasi sette miliardi di dollari in nuovi acquisti dalla scorsa estate.

La ricerca del Chelsea per un nuovo allenatore permanente va avanti da tempo e, secondo quanto riferito dai media, Mauricio Pochettino è praticamente pronto per il lavoro. Cosa attende l’argentino? Una vera sfida dopo la stagione dei fiaschi di quest’anno.

Dopo la sconfitta per 4-1 contro il Manchester United giovedì, a Frank Lampard è stato chiesto se il lavoro del Chelsea fosse mai stato più duro.

– Resta da vedere, non posso saltare nel futuro (da controllare). “Penso che sia un ottimo lavoro perché è il lavoro del Chelsea”, ha detto Lampard, secondo il Daily Mirror.

– Quando l’ho ottenuto, la prima volta che sono venuto qui (2019), probabilmente ho ottenuto il lavoro perché molti dei migliori allenatori probabilmente non volevano il lavoro. So che lo era, quella era una parte importante. Ma mi piace il processo e mi piace venire a lavorare ogni giorno.

Segui Lampard:

Auguro il meglio al nuovo allenatore. Penso che questo sia il suo problema. È questo l’indirizzo che vuoi? ha detto l’allenatore del Chelsea, guardando i media team riuniti sul posto.

Il Chelsea affronta il Newcastle nell’ultimo turno della Premier League inglese e potrebbe scendere al 14esimo posto in classifica se perde, mentre altri risultati lo contraddicono.

READ  Växjö vince in casa: pronto per gli spareggi del CHL