TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’ADHD online dovrebbe rendere più accessibili le cure specialistiche

L’ADHD online dovrebbe rendere più accessibili le cure specialistiche

Negli ultimi anni le diagnosi di ADHD sono aumentate notevolmente in tutta la Svezia, così come nella contea di Uppsala. La terapia online dovrebbe aumentare l’accesso alle cure nell’ambito della specialità di psichiatria presso un ospedale universitario. “Academic Hospital Online ADHD” è un'assunzione completamente digitale per pazienti adulti diagnosticati che necessitano di seguire il trattamento farmacologico.

Durante il primo anno offriremo cure online a circa 500 pazienti, poi offriremo sempre più pazienti la terapia farmacologica continua nella nuova clinica, afferma Claudia Ring, direttrice della clinica online per ADHD e neuropsichiatria dell'adulto presso l'ospedale universitario. La popolazione target è quella dei pazienti che hanno subito un trattamento farmacologico per l'ADHD e per i quali il trattamento è stato valutato efficace e stabile nel tempo.

Secondo i dati del Consiglio nazionale per la sanità e l’assistenza sociale, circa il 3% degli adulti soffre di ADHD. Si prevede che questa percentuale aumenterà in quanto vengono diagnosticati sempre più bambini e giovani, il che significa che esiste una domanda molto elevata di cure anche in età adulta.

Nell'Akademiska sjukhuset il flusso di nuovi pazienti indirizzati alla Clinica di Neuropsichiatria per Adulti è ampio e aumenta ogni anno. L’aumento del numero dei pazienti e il rischio di lunghe code per le cure hanno spinto David Ardler, ex capo del dipartimento, ad avviare un progetto di sviluppo che ha portato alla nuova accoglienza digitale. L’investimento ha acquisito ulteriore slancio in relazione alla pandemia di Corona e dal 2019 la Reception offre un servizio di agenda online.

– Un vantaggio del modo di lavorare completamente digitale è la grande flessibilità di cui godono i pazienti quando possono prenotare i farmaci di follow-up negli orari che preferiscono e possono partecipare alle visite video ovunque si trovino. Inoltre, molti pazienti sono capaci e disposti ad assumersi una maggiore responsabilità per il loro trattamento, sottolinea Claudia Ring e continua:

READ  Aumentano i livelli di coronavirus nelle acque reflue

– La nuova accoglienza è un complemento che aumenta la disponibilità dell'accoglienza tradizionale, che rimane per i pazienti che necessitano di cure specialistiche più complete. Fa parte della nostra ricerca verso cure efficaci e pertinenti in cui il paziente è un co-creatore.

La possibilità di prenotare i propri appuntamenti e di inviare i parametri tramite il 1177 aumenta anche il senso di coinvolgimento e responsabilità per il proprio trattamento, aggiunge Katarina Danielsson, direttrice dell'amministrazione medica alla reception. Per rendere più semplice per i pazienti ricordarsi di prenotare e presentarsi ai propri appuntamenti, sono abilitati i promemoria automatici. Ciò riduce anche il numero di pazienti che perdono o riprogrammano i loro appuntamenti.

La risposta all’accoglienza digitale è stata positiva sia da parte del personale che dei pazienti.

– Claudia Ring afferma: “Siamo lieti di partecipare al lavoro di sviluppo in corso e di poter così contribuire ad un'assistenza flessibile mantenendo la qualità.