TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La tregua del presidente Putin è arrivata al momento giusto, per se stesso, dice un esperto

“In considerazione del fatto che molte popolazioni che professano la Chiesa ortodossa vivono in zone di conflitto, chiediamo alla parte ucraina di dichiarare un cessate il fuoco e di dare a queste popolazioni l’opportunità di assistere alle funzioni la vigilia di Natale e il giorno di Natale”, ha affermato. Il Cremlino in un comunicato Giovedì.

Secondo la proposta, il cessate il fuoco si applicherebbe da mezzogiorno del 6 gennaio fino a mezzanotte, la notte prima di domenica, secondo l’agenzia di stampa AFP.

Ma questa sarebbe una proposta seria e una mano amica per una pace duratura è certa Caterina Contrestorico e professore all’Università di Helsinki, critica.

– È politica simbolica e propaganda. Sarebbe stato un gesto serio e generoso, dice, se fosse stato dichiarato un cessate il fuoco quando il mondo occidentale ha celebrato il Natale a dicembre.

Katharina Konter è una professoressa di storia della Chiesa ed esperta del ruolo della religione nella guerra in Ucraina.

– Nella tradizione ortodossa, il Natale non è la festa più grande, è Pasqua. Katharina Konter afferma che durante la Pasqua la Russia e Putin hanno attaccato duramente l’Ucraina.

Presidente Il presidente russo Vladimir Putin E il patriarca russo Kirill Stanno cercando di spacciarsi per “signori della pace”, secondo Contre. C’è un’idea che la Chiesa ortodossa russa sia i veri difensori del cristianesimo. Secondo Konter, Putin usa la retorica di destra e religiosa per giustificare una guerra di aggressione contro l’Ucraina.

La religione, dice Konter, è usata come una pedina nel gioco politico e come un modo per proiettare il soft power.

La tempistica del cessate il fuoco proposto non può essere trascurata. Le cose sono andate male per le forze russe, che negli ultimi giorni avevano subito pesanti perdite.

All’inizio di questa settimana, l’Ucraina ha dichiarato di aver ucciso 400 soldati russi nascosti in un edificio scolastico a Donetsk controllata dai russi. L’esercito russo ritiene che circa 60 morti.

– Può succedere che Putin abbia bisogno di tempo per riorganizzare l’esercito. È ora di prendersi una pausa. È anche una specie di partita a scacchi, dice Katharina Konter, per liberarsene e vedere come reagisce l’Ucraina.

L’Ucraina ha respinto la mossa del cessate il fuoco, definendola “ipocrisia”, secondo Agence France-Presse.

Una donna tiene una candela in una chiesa in Russia.

READ  Una nuova chiusura per tutti o solo per i non vaccinati?