TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La trasformazione di Färjestad – Parla dell’impatto di Thomas Mittel

Parliamo dell’effetto Mittel.

Färjestad ha abbassato la serie di vittorie di Rögle con una difesa magistrale e tre gol abili, nello stesso modo in cui Värmlands si è fermato allo Skellefteå.

Mi siedo e mi meraviglio della trasformazione.

Il Färjestad sembra già una squadra campione.

Ora non sono direttamente sorpreso che le cose stiano andando come stanno.

I quarti di finale contro Oskarshamen e una dura situazione di infortunio hanno reso il Rögle una squadra molto diversa dalla squadra che ha vinto la serie ed è diventata campione del CHL.

Nel frattempo, Färjestad ha mostrato il suo vero volto nei quarti di finale contro lo Skellefteå.

Quello che sono stato seduto ad aspettare per tutta la stagione.

Una potente macchina da squadra che è quasi impossibile da fermare.

Possiamo chiamarlo l’effetto di Mittel, l’uomo dalla faccia di pietra in piedi allo stand di Färjestad.

Non tocca una mina se è un bersaglio in avanti o se i giudici fanno un’espulsione errata.

Mentre Cam Abbott sta spazzando via, Mittel prende il suo taccuino e scrive alcune righe.

Non so che scrivere.

Ma questa potrebbe essere la tua lista di cose da fare per un’imminente festa d’oro.

Perché è così che ti senti adesso.

Mittel che conoscevo già quando era un giocatore e soprattutto quando ha partecipato e giocato per Örebro nella stagione SHL 2012-13. Non è stato molto notato dietro a giocatori come Connie Stromberg e Marcus Weinstock, ma non ha mai fatto storie.

L’allenatore più importante delle qualificazioni

Ma è stato il miglior difensore della squadra nella serie di qualificazioni, vincendo il campionato a punti tra i difensori della squadra e non segnando un solo gol nelle sette partite giocate.

READ  Italia - Dai colpi di scena del Mondiale all'oro scelto agli Europei

Nonostante ciò, ha sorprendentemente scelto di non inseguire Örebro nella SHL, ma è tornato a Västerås e allsvenskan hockey.

La sua carriera di allenatore è iniziata anche come secondo allenatore a Vasteras e Mora, prima di diventare capo allenatore per la prima volta in due stagioni all’AEK.

Nessuno ha nemmeno scoperto Mittel in quel momento, quindi è stata una grande sensazione quando è diventato improvvisamente un assistente allenatore per NHL e Chicago Blackhawks, raccolto da Jeremy Coleton che lo ha aiutato durante una stagione al Mora.

Cinque stagioni nello Svenskan e poi nel rettilineo della NHL.

Nessun altro allenatore svedese ha fatto quel viaggio.

Ora è tornato dopo poco più di due stagioni nella NHL ed è diventato improvvisamente l’allenatore più in voga nei playoff.

Riuscì a far emergere la forza intrinseca della squadra che era favorita fin dall’inizio, ma finì per essere una delle più grandi delusioni della stagione regolare.

Poi non bisogna dimenticare che Mittel ha portato il miglior difensore Theodor Linstrom, che è stato il miglior giocatore della squadra finora nei playoff. Il calcio di Johan Pennerborn non è riuscito a raggiungere quel back rock nella squadra.

Ma l’effetto di Mittel è evidente.

La divisione dei ruoli, l’accuratezza del gioco difensivo e non ultimo il modo in cui la squadra viene emulata.

Il Färjestad ha vinto anche l’importante prima trasferta contro il Rögle, così come contro lo Skellefteå. Hanno strappato il vantaggio sul campo in casa, e questo è stato sufficiente contro lo Skellefteå per vincere tre partite in casa.

Färjestad è stato anche colpito dai suoi tre gol che sono stati brillanti e non dai tipici gol con traffico e ritorno sotto porta.

READ  La nuova posizione di Leadstrom ai Detroit Red Wings

Katina era in piedi nell’arena e sembrava un doppio

Sia 1-0 che 2-0 sono arrivati ​​dopo partite alterne e situazioni di due contro uno. Entrambe le volte è stato Marcus Nelson e Jacob de la Rose 2-0 che è stata una ripetizione di 1-0.

Ha trovato Nelson de la Rose che ha sparato velocemente e dove Kale Klang non ha avuto il tempo di muoversi.

Ancora più bello il 3-1 per la squadra a soli diciotto secondi dall’inizio del secondo tempo. È stata una vera scommessa in un modo che non si vede molto al giorno d’oggi che ha finito per accarezzare Theodore Linstrom sul disco.

Rögle è riuscito a ridurre il punteggio a 3-2, quando Anton Bengson ha portato il disco sotto la porta.

L’intero cortile di Katina era in piedi e sembrava un doppio. Ma anche questo non ha aiutato. Rögle non era nemmeno vicino al pareggio e con 43 secondi dalla fine, Per Åslund ha mandato 4-2 a una casella vuota.

4-3 alla fine, ma il taglio di Rogli arriva a meno di un secondo dal gioco.

La differenza era molto maggiore.

Il re dei goal di Lulia Pontus ha impedito ad Anderson di giocare in due partite con il gomito nella testa di Ryan Lash.

Penso che questa sia stata la decisione giusta.

Fu un inutile schiaffo in faccia alla testa dell’avversario.

E come tutti sanno, è quello che tutti vogliono nell’hockey svedese.

Inserito:

Iscriviti alla Newsletter SHL Ice Hockey: informazioni, opinioni, foto personali, approfondimenti e roster!