TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La tecnologia dell’mRNA alla base del vaccino contro il Covid potrebbe essere utilizzata per questo scopo

Il vaccino mRNA è rivoluzionario, non solo perché è il primo del suo genere, ma anche perché è buono. Entrambi i vaccini Pfizer/Biontech e Moderna hanno un effetto protettivo di oltre il 90%. L’effetto è elevato, rispetto ad altri vaccini Covid e vaccini contro altre malattie.

È difficile rispondere al motivo per cui è così efficace, ma probabilmente è perché l’mRNA è un componente comune che si trova nelle nostre cellule e i nostri sistemi di sintesi proteica sono già abituati a gestirlo, afferma Subarna Sanyal.

Nelle nostre cellule, l’mRNA è ciò che lega DNA e proteine. Le molecole di mRNA trascrivono le informazioni dal DNA e le trasmettono a una proteina, che può agire su di essa. Nel mondo della ricerca, non è una novità lavorare con l’mRNA. Subarna Sanyal ha fatto questo per 20 anni nella sua ricerca primaria.

Ma il suo uso nei trattamenti e nei vaccini contro le malattie non è stato testato.

L’mRNA per il trattamento del cancro è in fase di sperimentazione clinica. La ricerca è condotta dalla coppia, tra gli altri Ugur Sahin e Özlem Turici, fondatori di Biontech Che è diventato famoso nel mondo per il vaccino contro il Covid. Si stanno anche facendo tentativi per trattare la fibrosi cistica ereditaria e incurabile.

READ  La stimolazione cognitiva sul lavoro influisce sul rischio di demenza negli anziani

– Subarna Sanyal afferma che la ricerca su queste due malattie è la più lontana, ma ci sono possibilità molto alte di utilizzare la terapia con mRNA per molte malattie genetiche.

con i produttori di vaccini Il successo con il vaccino contro il Covid amplia le possibilità di utilizzo della tecnologia.

Si potrebbero immaginare vaccini contro altre malattie virali, ad esempio l’HIV, afferma Subarna Sanyal.

Si stanno facendo tentativi per sviluppare un tale vaccino contro l’HIV. Esistono anche studi sui vaccini contro il virus RS, che è particolarmente pericoloso e potenzialmente fatale anche per i neonati e gli anziani. CNN.

Anche Ugur Sahins e Biontech di Özlem Türeci stanno studiando un modo per combattere la sclerosi multipla, la sclerosi multipla, utilizzando la tecnologia mrna. Negli studi sui topi, il trattamento ha dato risultati promettenti.

La tecnologia dell’mRNA è la cosiddetta terapia genica, un’area che si è molto sviluppata negli ultimi decenni. Nella terapia genica, i geni che non funzionano vengono sostituiti o riparati. Inizialmente, la ricerca si è concentrata sull’uso del DNA, cioè la stessa predisposizione genetica. Recentemente, i ricercatori hanno anche iniziato a studiare l’mRNA.

Quando viene utilizzato il DNA, deve essere trascritto in mRNA prima che possa raggiungere le proteine ​​che possono quindi iniziare a funzionare. Il DNA può anche combinarsi con e inattivare il DNA già presente nelle cellule. Quindi sarebbe un passo più piccolo e più facile se usassi invece l’mRNA, dice.

ma è C’erano dubbi con l’mRNA – che ha reso Subarna Sanyal esitante quando ha sentito parlare per la prima volta dei nuovi vaccini.

– Per me che ho lavorato con mrna per molto tempo, è stato molto emozionante. Ma mi chiedevo come avrebbe funzionato, perché l’mRNA non ha una vita così lunga all’interno della cellula. Poi è arrivata l’informazione che avevano modificato l’mRNA in modo che potesse vivere più a lungo, ed è stato fatto in modo molto intelligente. Ma probabilmente dice che è stata una scommessa ed è fantastico che sia andata così bene.

Un altro problema era come trasportare l’mRNA nelle nostre cellule. I ricercatori hanno risolto questo problema avvolgendolo nelle cosiddette nanoparticelle lipidiche, una minuscola gocciolina che racchiude la molecola e ne facilita l’assorbimento da parte della cellula. La ricerca sull’uso di nanoparticelle lipidiche come capsula di mRNA era in corso prima della pandemia, il che ha ridotto il tempo necessario per lo sviluppo del vaccino.

È chiaro che il vaccino covid e l’mRNA modificato stanno funzionando. Ma per sapere esattamente come può essere utilizzata la nuova tecnologia, un ricercatore deve sapere esattamente come avviene il processo molecolare quando il vaccino entra nel corpo e nelle cellule. Non ha accesso a un quadro così dettagliato di come funziona.

Sappiamo che funziona, ma non esiste un quadro strutturale e molecolare di come funziona. Non sappiamo se chi ha sviluppato il vaccino avesse queste immagini, si tratta di diritti di proprietà intellettuale che le aziende farmaceutiche hanno per le proprie ricerche. Ma nelle immagini ci sono risposte sul fatto che la produzione di questo tipo di vaccino possa essere avviata per altre malattie, afferma Subarna Sanyal e continua:

Un ricercatore primario e sono interessato a come funziona. Se scopriamo come funziona effettivamente a livello molecolare, puoi applicarlo a molte altre malattie.

Fondamentalmente è uno La domanda sulle risorse è quanto tempo impiegherà la ricerca prima che le terapie siano pronte, afferma Subarna Sanyal.

Quando si tratta di qualcosa che porteremo nel corpo umano, sono necessari molti test clinici, oltre alla ricerca di base. Per il covid-19, si scopre che puoi farlo in modo sorprendentemente veloce. Nel frattempo, non c’era un vaccino antinfluenzale per tutti quelli che ne avevano bisogno l’anno scorso. Non c’erano risorse per questo, poiché era stato stanziato il vaccino contro il Covid. Quindi dipende da dove ti concentri. Se dedichiamo risorse significative all’ottenimento di questi trattamenti per l’mRNA, ciò può essere fatto rapidamente, afferma.

Leggi di più:

La coppia dietro il vaccino coronarico vuole la cura del cancro: “Il nostro lavoro non è finito”