TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Svezia ha il minor numero di casi di infezione tra i paesi vicini

“Dovresti essere saggio e andartene.”

La Svezia ha il minor numero di nuovi casi di coronavirus rispetto ai paesi vicini.

Ma secondo Frederick Elg, professore di virologia all’Università di Umeå, non possiamo ancora rilassarci.

Dobbiamo andare avanti, e dobbiamo andare avanti meglio di quanto stiamo facendo ora, dice.

Nuove statistiche indicano che la Svezia, rispetto a Norvegia, Finlandia e Danimarca, ha il numero più basso di nuovi casi di COVID-19.

Ciò significa che la Svezia ha avuto il tasso di infezione più basso, ovvero il numero di contagi per 100.000 abitanti, nelle ultime due settimane.

Le statistiche dell’Agenzia svedese per la sanità pubblica mostrano che la Svezia ha registrato 33,0 casi giovedì. Le statistiche di Our World in Data hanno mostrato che la Finlandia ne ha 44,3, la Norvegia 48,5 e la Danimarca 81,8.

Potrebbe essere dovuto allo spread variabile delta

per me Federico ElgaÈ difficile capire perché appaia in questo modo. Ma può dire che la Svezia ha una bassa prevalenza di infezione al momento.

D’altra parte, non pensa che i numeri dicano molto sulla differenza tra Svezia e paesi limitrofi.

La curva svedese è piatta ormai da una settimana, ma allo stesso tempo sappiamo che i danesi si stanno mettendo alla prova molto più di noi. Direi che l’incidenza di 35 e 45 è la stessa, dice, riferendosi alle differenze tra Svezia, Norvegia e Finlandia.

La Danimarca ha il tasso più alto tra i nostri paesi vicini.

immagine: Hanson Krester / Aftonbladet / TT NYHETSBYRÅN

Tuttavia, i numeri elevati in Danimarca mostrano una situazione ancora peggiore. Elgh dice che è spiacevole che la loro curva rimanga prominente e continui ad aumentare.

È probabilmente correlato alla diffusione della variabile delta in Europa.

– Questa è la ragione più probabile. Questo mi preoccupa, perché se guardi alla media UE, è lo stesso modo in cui sta salendo la Danimarca. La prevalenza dell’infezione nel Regno Unito è 16 volte superiore a quella della Svezia e sta aumentando rapidamente.

“Dovresti continuare a stare attento”

Nonostante la bassa prevalenza dell’infezione in Svezia, Friedrich Elg ritiene che la prevalenza della variante delta in altri paesi dovrebbe essere presa sul serio. Ritiene che la questione non sia quando anche la Svezia sarà colpita più gravemente, e quindi dovremmo davvero prepararci.

– Vedo che la gente è stanca così. Lo capisci, sono d’accordo. Dobbiamo andare avanti, dice, e dobbiamo andare avanti meglio di quanto facciamo adesso, aggiungendo:

– Venire al ristorante non è proprio gratis, ma bisogna continuare ad essere saggi e mantenere le distanze.

Frederick Elge alza il dito in segno di avvertimento che non abbiamo ancora raggiunto l’obiettivo della vaccinazione.

immagine: Johan Nilsson / TT News Agency / TT

Le vaccinazioni rendono più sicura la situazione attuale. Con più vaccinazioni, il numero di casi della malattia diminuirà davvero in Svezia. Ma Elg vuole puntare il dito verso l’alto perché non abbiamo ancora finito il piano di vaccinazione.

– È come una lotta qui ora, continuiamo a vaccinare tutto il tempo. Ma non abbiamo ancora vaccinato tutti.

Inserito:

READ  Il Papa prega per le vittime dell'esplosione del serbatoio del gas ad Haiti