TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La spia detenuta ha chiesto lavoro come capo della polizia e nell’industria dei vaccini

Il 41enne è in carcere da dieci anni con l’accusa di spionaggio per una potenza straniera.

Aftonbladet ora può dirci che in primavera ha cercato di entrare in un’azienda svedese che sviluppava un vaccino contro il coronavirus e quando ha ottenuto il cappotto, ha cercato di diventare il capo della polizia.

– È un caso molto delicato, afferma il procuratore Mats Ljungqvist.

Il 41enne è stato in custodia per tre mesi ed è stato recentemente portato alla corte distrettuale di Stoccolma con l’accusa di grave spionaggio.

– Non voglio dire nulla purtroppo, questa è la copertina, dice il pubblico ministero Mats Ljungqvist.

L’uomo, insieme al fratello minore, è sospettato di aver spiato una potenza straniera per dieci anni. Durante questo periodo, ha lavorato in posizioni chiave sia nell’Autorità di comando della polizia di sicurezza che nell’intelligence militare e nel servizio di sicurezza, dovere: le sezioni più sensibili.

Ho cercato diversi lavori

Aftonbladet ora può compiere 41 anni in primavera – prima ancora sabo All’alba – ho fatto domanda per un lavoro e sono stato chiamato per un colloquio presso una grande azienda che sviluppa un vaccino contro il Covid.

Sembra dall’e-mail del 41enne che ha inviato da e verso il suo posto di lavoro presso un’agenzia governativa.

Le aziende del cosiddetto settore delle “scienze della vita” che sviluppano vaccini contro il coronavirus sono state pesantemente impiegate dallo spionaggio industriale, cosa di cui anche la polizia di sicurezza ha avvertito.

La sospetta spia ha cercato di ottenere un lavoro come responsabile della sicurezza nell’industria dei vaccini.

Nell’annuario di Säpo, riferendosi specificamente a Russia, Cina e Iran per spionaggio in Svezia, scrisse:

READ  Kazakistan: 225 morti durante i disordini

“La pandemia significa, tra le altre cose, che la polizia di sicurezza deve concentrare le proprie attività su settori completamente nuovi che potrebbero interessare potenze straniere, come la sanità e la biomedicina”.

La società in questione in cui il 41enne ha fatto domanda per una posizione come capo della sicurezza si chiama Cytiva ed è cresciuta in forza durante la pandemia di coronavirus. Nell’annuncio, la società ha scritto che la posizione attuale, ora detenuta da qualcun altro, comporta “un incarico complesso con più parti interessate che dipendono dal tuo supporto”. Inoltre, è stato sottolineato che il servizio implica una responsabilità in materia di sicurezza per una struttura che gestisce una grande quantità di materiali pericolosi.

non voglio rispondere

Cytiva non ha voluto rispondere a nessuna domanda sulla cooperazione con la polizia di sicurezza.

“Probabilmente vorrei parlare con la nostra persona di contatto prima di continuare”, afferma il responsabile della struttura che si è occupato dell’intervista con il 41enne.

A sua volta, la persona di contatto di Cytiva ripete la frase “non abbiamo commenti”.

Quando non è successo nulla con la posizione a Cytiva, il 41enne ha invece cercato un ruolo amministrativo centrale all’interno dell’autorità di polizia, come capo di gabinetto in un distretto di polizia.

La sospetta spia ha lavorato in precedenza nella polizia di sicurezza.

“Due tour a Sabo”

Nella domanda di questa estate, il 41enne ha scritto di essere proattivo e orientato ai risultati e di avere “forte radici nel lavoro operativo” delle forze dell’ordine, dove ha affermato di “lavorare sul campo con intelligenza, era un investigatore, ha lavorato con misure coercitive, con More”.

READ  Nessun referendum sulla corruzione

Aftonbladet aveva precedentemente riportato le descrizioni di se stesso dell’uomo di 41 anni quando ha fatto domanda per un lavoro nel regno del governo, e anche questa volta allego il suo CV dove dovrebbero apparire e descrivere le sue precedenti posizioni nella polizia di sicurezza.

“Ho lavorato a due tournée a Sabo. Entrambe le volte con la prevenzione del crimine e il lavoro relativo all’intelligence con un focus particolare sul controspionaggio”, ha scritto.

Quanto alla carica di capo della polizia, il 41enne non ha continuato a rilasciare l’intervista.

– Non aveva l’esperienza di leadership di cui avevamo bisogno per questo livello, afferma il capo del reclutamento della polizia.

Appena un mese dopo la lettera del dipartimento del personale di polizia, il 41enne è stato arrestato con l’accusa di spionaggio.

John Granlund e Jamshid Jamshidi
Inserito: