TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La risposta dei repubblicani all’accusa contro Trump: “Non americana”

La risposta dei repubblicani all’accusa contro Trump: “Non americana”

Tra gli avversari di Trump nei Democratici, la situazione è stata relativamente tranquilla. Le reazioni furono più forti da parte repubblicana.

Il già citato Kevin McCarthy attacca la persona che ha mosso le accuse contro Trump, il procuratore generale Alvin Bragg. McCarthy ha affermato di aver causato “danni irreparabili” al Paese e di aver cercato di interferire nelle imminenti elezioni presidenziali.

“non americano”

Molti leader del GOP credevano che si trattasse di un processo politicamente motivato.

“L’odio del Partito Democratico per Donald Trump non conosce limiti”, ha scritto Ted Cruz.

Anche il governatore della Florida Ron DeSantis, che probabilmente sarà il principale sfidante di Trump, sta attaccando la magistratura.

“Non è americano”, dice, aggiungendo che lo stato della Florida non aiuterà l’estradizione di Trump.

Pence: scandaloso

Lo stesso Trump ha parlato sulla sua piattaforma, Truth Social.

Questo è un attacco senza precedenti al nostro paese. È anche un attacco alle nostre elezioni libere ed eque”.

Il suo ex vicepresidente Mike Pence in precedenza si era espresso contro le azioni di Trump riguardo all’assalto al Campidoglio nel 2021. Ma ora offre il suo sostegno a Trump e definisce la decisione di mettere sotto accusa Trump “scandalosa”.

READ  "Potrebbe rappresentare un pericolo per i pazienti."