TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La nuova domanda spacca la nazionale: Jonah Sandling ed Emma Ripom vanno da soli

La primavera è stata un disastro per la nazionale svedese di sci di fondo. In primo luogo, Lynn Swann ha scelto di rimanere fuori dalla squadra nazionale la stagione precedente e poche settimane dopo, Frida Carlson e Maja Tolkwist hanno preso la stessa decisione.

Ma non finisce lì.

Poche settimane dopo, la dirigenza della nazionale ha annunciato un piano pre-campionato. Un dettaglio è degno di nota:

Nemmeno un campo alto era incluso nel piano.

Almeno un campo di altezza è un elemento che è stato dato per decenni. L’unica eccezione è il 2020, la situazione della corona significava che sono stati costretti a rimanere sul suolo svedese.

Descrizione: “Costa tanto”

Ma nel 2022 non ci sarà nessun campo di elevazione.

– Ora si aspetta molto tempo in alta quota senza il campionato – e vediamo che la qualità può essere migliorata senza andare troppo in alto. Costa molto sia in energia che in denaro, afferma il manager della nazionale Anders Bystrom.

– Gli stessi piloti hanno rivelato che non vogliono essere così lontani e lunghi. Sia in Svezia che in Norvegia, troviamo che lo sci non è molto apprezzato per l’allenamento in alta quota.

Altri paesi la pensano diversamente: non è pericoloso perché hai scelto la strada sbagliata?

– C’è sempre un pericolo. Ma, per esempio, dico che abbiamo buone opportunità di allenarci in Svezia a bassa quota.

Parlando con SportExpressen Anders Byström, era la settimana prima di metà estate. Poi lui “Non è stato chiesto nulla“Qualcuno sciatore sta valutando di trovare una quota più alta.

READ  EM 2021 • Wegerup: "Poi sono venute le lacrime a Roma"

– No, non ne so niente, dice Bystrom.

Ma ora SportExpressen può dire che questo è ciò che accadrà. Jonah Sandling ed Emma Ripom si recheranno nel loro campo di origine a Lavaze, in Italia, a luglio.

Pertanto, scelgono la propria strada

– Vedono l’opportunità di crescere essendo alti. Pensano di poterne ottenere un effetto, dice Magnus Ingeson.

L’ex allenatore della nazionale è stato l’allenatore personale di Sandling e Ribom in questa stagione.

E secondo Magnus Ingesson, la nazionale di Sundling e Ribom avrebbe preferito un approccio diverso al campeggio.

– In generale, avrebbero pensato che sarebbe stato bello avere Wall Channel come al solito ad ottobre. Ma quest’anno la nazionale è in campeggio a Vålådalen, invece non è possibile.

Cosa ne pensi della nazionale che evita tutti i campi in altezza?

– Non lo commenterò.

Ma poi Ingesson continua:

– D’altra parte, penso che l’altezza sia buona. Se non la pensassi così, direi a Jonah ed Emma di non andarsene adesso.

– Ci sono molti altri che lavorano ad altitudini più elevate durante l’anno di formazione. Come la Finlandia, va sia a Lavaze ad agosto che in Val Senales questo autunno. Johannes Hasflot Clabo va in molti campi.

Chi paga il campo di Sundling e Ribom?

– Ci investono loro stessi. Potrebbero ricevere una sovvenzione dalla SOK, ma potrebbe essere discutibile.

Lunghezza Manager: “No, al punto!”

E ci sono altri pattinatori della nazionale in questo?

– Hanno chiesto se qualcun altro fosse interessato a dare seguito, ma non hanno ricevuto risposta.

Il manager della lunghezza Lars Oberg nega che ci fossero ragioni finanziarie dietro la decisione di continuare ad abbandonare tutti i campi pre-stagionali in alta quota.

READ  Isaac Hien ha rischiato di lasciare Durgaarden per il Torino • Price

– No, al punto! Assolutamente no. Si basa sulla scelta dei piloti.

Come è cambiata l’ultima stagione della stagione?

– è buono. In ogni caso, non andremo meno.


Piano Camp Nazionali 2022

Sollefteå, 27 giugno-3 luglio

Torsby, agosto

Trollhättan, agosto

Blanica, Slovenia, settembre

Toplach, Italia, settembre

Vådålen, ottobre/novembre

TV: Il galà in cui vengono elogiati i migliori piloti svedesi