TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La compensazione dietro l’elevata rivendita della BP a Kusi-Asare

Nel dicembre 2022, l’AIK ha effettuato due acquisti delicati con Promapojkarna. Football Channel ha riferito che si trattava di un talento gigante di 14 anni, cosa che ha creato un enorme conflitto ed è stata vista come una violazione delle regole dei club dell’alleanza, e inoltre la SvFF ha avviato un’indagine.

L’altro acquisto è stato Jonah Kosi Asare, anch’egli diventato sensibile perché era nello stesso periodo del quattordicenne.

Lunedì Aftonbladet ha scritto che nel contratto di Kosi Asare c’è una clausola di rivendita importante e che il club dell’ex attaccante BP ha diritto al 30-35% della prossima vendita di Kosi Asare.

Stati adesso Il calcio brillerà È del 30% e l’AIK ha accettato di introdurre la clausola come risarcimento alla BP.

Secondo il sito web, la clausola di rivendita è stata introdotta solo dopo che Kusi-Asare ha firmato un contratto con l’AIK e il trasferimento è stato registrato presso SvFF, quindi l’AIK non ha dovuto fare nulla.

Ma secondo Fotboll Sthlm, l’AIK voleva ricucire il rapporto con la BP dopo il delicato trasferimento del talento gigante quattordicenne. Poi nel contratto è stata scritta una clausola di rivendita del 30%, che è più alta di quella che di solito viene scritta quando si tratta di questo tipo di clausole.

Dopo la sconfitta per 4-2 dell’AIK contro l’Hammarby il 3 settembre di quest’anno, la Fotbollskanalen ha chiesto al direttore sportivo Thomas Berntsen se fosse vero che la BP avesse un potenziale di rivendita abbastanza alto per quanto riguarda Kusi-Asare – poi ha detto che non lo era affatto quella rivendita era alta.

READ  Contattato da Israel FA dopo uno scherzo su Twitter, ha affermato di essere il portavoce di Jonathan Levi

– questo non è vero. La BP è coinvolta in questo perché è lì da molto tempo. Ma questa è una situazione normale, perché loro hanno una parte del giocatore, e così è, disse allora.

Secondo i dati di Fotbollskanalen, nel corso dell’anno l’AIK ha cercato di negoziare la cancellazione della clausola, ma senza successo, come riferisce anche Fotboll Sthlm. Il CEO dell’AIK Frederik Söderberg conferma al sito che la clausola esiste.

– Dice: – Posso confermare che esiste una clausola di rivendita, ma non voglio commentare oltre.

Nel 2023, Jonna Kosi Asare è stata trasferita in prima squadra e ha collezionato quattro presenze nella massima serie svedese. La settimana scorsa Aftonbladet aveva scritto che c’era un enorme interesse per l’attaccante e che l’AIK sperava di assicurargli 60 milioni di corone svedesi.

Football Channel ha presentato domanda per AIK e BP.