TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La battaglia dei giganti quando il glam rock italiano incontra la chanson francese e la Finlandia ottiene uno dei posti migliori di sempre?  Stasera Malin Slot segna i finalisti all'Eurovision

La battaglia dei giganti quando il glam rock italiano incontra la chanson francese e la Finlandia ottiene uno dei posti migliori di sempre? Stasera Malin Slot segna i finalisti all’Eurovision

L’Italia non vince l’Eurovision da 31 anni, perché la Francia ha 44 anni dall’ultima vittoria. In altre parole, entrambi si trattano bene per la vittoria, e non importa quale dei due li porti a casa. Entrambi i loro contributi sono assolutamente meravigliosi.

1. Cipro: Elena Tsagrinou – El Diablo

La serata inizia con un numero pop carino e competente che suona quasi sfacciatamente musicale a Lady Gaga. Buono senza essere la serata migliore. Siamo pronti e al lavoro.

2. Albania: Angela Peristeri – Karma

Anche quest’anno non dobbiamo soffrire senza la drammatica canzone balcanica, appartengono all’Eurovision come il prosciutto alla vigilia di Natale. Qui forte e gonfio su tutte le sponde. amabile.

3. Israele: Eden Allen – Liberami

Un’ipotesi è che questo a malapena sia avanzato dalle semifinali. Non solo è stata presentata l’acconciatura più sorprendente quest’anno, ma è stato anche utilizzato il tono più alto nella storia dell’Eurovision. Tali trucchi potrebbero essere necessari per distinguersi.

4. Belga: Hoverphonic – Il posto sbagliato

Un misterioso e misterioso dream pop con la band matura Forty Plus. La gente non voleva solo brillare e apparire nel finale e anche nel bene. Forse questa è quella che comunemente viene chiamata “musica vera” in questi contesti.

5. Ryssland: Manizha – donna russa

All’inizio, sembra una trapunta patchwork assemblata con noncuranza per una canzone finta, un misto di rap, musica folk, russo e inglese. Ma c’è solo qualcosa nel ritmo e nell’energia che fa sì che questo si sviluppi in un numero irresistibile con un messaggio femminista primordiale.

6. Malta: Destiny – Sto per lasciarmi

Se le persone vogliono una festa dopo tutti gli incontri annullati nell’ultimo anno, questo è un vincitore. L’unico problema è che l’israeliano Neta ha vinto una canzone nella calamita della pista da ballo del genere del 2018, con un messaggio simile che non porta da nessuna parte. Forza nella canna e pop con l’isola, sono comunque e colorati.

7. Portogallo: Black Mamba – L’amore è dalla mia parte

Una canzone blues un po’ noiosa prende vita grazie al feeling che si riesce a creare sul palco. Ora è tra i primi dieci nelle scommesse, ma le probabilità sono probabilmente più basse. Era necessaria una canzone più forte perché una classifica così alta fosse realistica.

8. Serbia: Hurricane – Crazy Crazy

Oh, oh, oh, c’era davvero troppo di tutto qui: extension per capelli, tacchi alti laccati e pantaloncini lucidi, questo è esattamente il punto e nello spirito dell’Eurovision. Perché mettere il guinzaglio quando puoi eseguire la linea? Stanno facendo un buon lavoro, un duro trio nuziale, c’è velocità e un fan mentre avanzano sul palco con il loro ruolo semplice ma strumentale in Eurovision.

READ  Le qualificazioni per il Campionato Europeo saltate all'ultimo minuto - ma dopo un'estate sfortunata, il difensore della nazionale si è ritrovato con un nuovo club italiano - Sport - svenska.yle.fi

9. Regno Unito: James Newman – Embers

potenziale jumbo. Il ritornello del tutto privo di interesse viene affondato quando James Newman sale sul palco con un paio di trombe bianche giganti come oggetti di scena. Non ha un bell’aspetto quando apre la bocca.

10. Grecia: Stefania – L’ultimo ballo

Dietro a Greece Song, Dimitris Kontopoulos che deve ancora vincere l’Eurovision ma ha quattro medaglie nella competizione. Questa canzone con i versi della storia e il ritornello più veloce non andrà così lontano. Sul palco, giochi con la tecnologia dello schermo verde, che ti dà gli effetti di librarsi in aria e furtivo. Non è particolarmente carino, ma potrebbe essere in grado di intrattenerti per qualche minuto.

11. SHWIZ: Le lacrime di Gjon – Tutto l’universo

Forse è ora di smetterla di arrabbiarsi perché Gjon’s Tears non ha una grande canzone come l’anno scorso e dargli quel riconoscimento che dopotutto merita. Trasparente e sensuale, il francese Falcito, sicuramente bello, ma la serata presenterà una canzone francese ancora più forte…

12. Islanda: Daði og Gagnamagnið – 10 anni

Tenete le dita incrociate che l’Islanda è l’unico paese che è stato sospeso da un’esibizione dal vivo perché sappiamo cosa. Ma dal momento che l’Islanda non fa uno spettacolo dal vivo, gli spettatori non se ne accorgeranno mentre competono con una registrazione delle prove. Daði e la sua band hanno anche suonato una canzone migliore l’anno scorso, inoltre la battuta è sempre la più divertente la prima volta. Perché lo fanno con un luccichio negli occhi e non è senza sarcasmo. Basta guardare le camicette verde turchese e le acconciature bohémien bohémien. Esteticamente, è un omaggio alla computer grafica dei primi anni ’70, musicalmente pura. E la gente lo adora. Andrà bene.

13. Spagnolo: Blas Canto – Resterò

Canzone spagnola del burro durante la luna gigante. Cogli l’occasione e spara subito al manubrio della toilette e al frigorifero.

14. Moldavia: Natalia Gordenko – Zucchero

Una canzone o una performance dovrebbe essere giudicata qui? Non c’è niente di sbagliato nella canzone, ed è una canzone pop abbastanza efficace con un’atmosfera house. Anche la presentazione teatrale è elegante. Ma la performance, sembra senza fiato e mozzafiato e non può essere definita buona fede con buona fede.

15. Tyskeland: Jendrick – Non provo odio

Questo è un vagabondo qualificato, una canzone scherzosa stupida e sensibile in cui avevi un loop melodico orecchiabile che non era abbastanza per un’intera canzone, dove riempi il resto con una canzone golosa. Ma è fatto in fretta e con impegno per disarmare, devi darglielo.

READ  Elfsborg recluta un giovane tiratore dalla Norvegia

16. Finlandia: Canale cieco – Lato oscuro

Il dito medio alzato potrebbe non essere il mondo intero, pensiamo qui nei paesi nordici, ma in altre parti del mondo sembra diverso. Quindi il gesto del dito lungo finlandese è stato castrato dalle regole delle emittenti europee, in cui la band viene aggirata dipingendo invece di rosso il dito medio. Ma questa non è una versione castrata, ma una discarica di energia rock grezza che dovrebbe essere sufficiente per uno dei migliori posti in Finlandia di sempre. Stiamo vivendo una serata emozionante, la top ten è improbabile.

Correzione: la recensione è stata riscritta dopo che un lettore esperto ha notato che Lorde ha gareggiato con il numero 17 in finale (ed era il numero 16 in semifinale) ad Atene nel 2006.
17. Bulgari: Victoria – Invecchiando

Dopo il rap-rock finlandese, ci rilassiamo con una canzone calma, sognante e frizzante che è allo stesso tempo morbida e sontuosa in un classico modo sinfonico. Non è facilmente accessibile e richiede un po’ di ascolto per aprirsi.

18. Litauen: The Roop – Discoteca

L’anno scorso, quando la competizione è stata annullata, l’eccentrica discoteca in Lituania è stata la probabile vincitrice. Anche quest’anno non è stato poco importante, ma dovrà accontentarsi di un investimento non troppo alto.

19. Ucraina: Go_A – Shum

Esegui techno etnica pesante e veloce con urla. Sono stato contento di vedere più di questo tipo di contributo al concorso, la musica in cui il pop incontra la musica popolare del tuo paese. Perché il risultato può essere molto eccitante. Merita il primo posto.

20. Francia: Barbara Pravi – Voilà

Sono passati 44 anni dall’ultima vittoria della Francia, quindi sono stati felici di regalare loro la vittoria. Stanno rispolverando le loro cose più tradizionali, la classica chanson, e che polvere dopo! Questo è il livello magico di Edith Piaf. Il numero è mantenuto semplice, poiché quando il ritmo viene finalmente ripreso, la fotocamera vibrante ruota intorno, il che è un modo conveniente per catturare la sensazione nella canzone. Non importa se l’Italia o la Francia vincono quest’anno, ma la scommessa è che questa è la seconda.

21. Azerbaigian: Effendi – Mata Hari

Sembra il 2005, in particolare la vincitrice greca Helena Paparizo e io sono il numero uno. In altre parole, è così che succede da un po’ di tempo all’Eurovision. Non si tratta quindi di un’anomalia, ma di un contributo dove una buona prestazione ha portato alla finale.

READ  MJÖRNBERG: L'impatto immediato di Hall-Eluja sulle Qualifying Series

22. Norvegia: Tix – Angelo caduto

Flirtare tra artisti dell’Azerbaigian e della Norvegia è uno degli snack dell’anno nella bolla dell’Eurovision, quindi non è un caso che questi paesi debbano esibirsi uno per uno. Anche in altri modi, Norges Tix trae vantaggio dalla conoscenza della sua storia di fondo. Indossando un soffice camice bianco e ali d’angelo, è circondato da demoni danzanti sul palco. Ma non evita il contatto pubblico con i suoi occhiali da sole perché è sovrappeso, ma perché soffre di tic. che mostra togliendosi brevemente gli occhiali da sole, commovente gesto di disarmo. È il produttore di battito cardiaco più famoso della Norvegia e ha anche questa storia con uno spesso strato di burro.

23. Nederländerna: Jeangu Macrooy – La nascita di una nuova era

Nei Paesi Bassi, gli anni di scarso posizionamento all’Eurovision sono chiamati il ​​”periodo oscuro”. Alcuni anni fa, sono riusciti a uscire dal buio quando le cose hanno iniziato a migliorare. Spero che questo vangelo dello Spirito non sarà una battuta d’arresto ma una temporanea stagnazione.

24. Italia: Moonlight – Zitti e buoni

Anche quando sono state presentate le canzoni di quest’anno, era chiaro che la canzone rock italiana fosse una delle migliori canzoni dell’anno. Ma solo quando i Måneskin sono saliti sul palco hanno capito le dimensioni di cosa fosse. È così bello che lasci cadere, che performance dal vivo, così rock ‘n’ roll, così classico, così moderno, così semplice, così strumentale, così musicale, così sexy. La sensazione nella sua voce mentre urla una canzone! Pura magia dell’Eurovision, questo è un vincitore.

25. Svezia: Tusse – Voci

La Svezia, che di solito rappresenta le voci più entusiasmanti del concorso, è rimasta indietro di alcuni anni poco brillanti, quindi anche quest’anno. In termini di canzone, questa è sicuramente una canzone melodica svedese, anche se non è una canzone acuta. La voce di Tosi non era al massimo e la Svezia sta affrontando la delusione.

26. San Marino: Senhit feat. Flo Rida – Adrenalina

È stato a lungo incerto se il rapper Flo Rida apparirà a Rotterdam, ma è venuto ad elevare il contributo swing di San Marino con la sua presenza sul palco. Questo è uno dei migliori contributi con cui la nazione Pytten abbia mai gareggiato. Le possibilità dicono la top ten, ma potrebbe essere l’effetto della Florida che potrebbe essere necessario prendere con le pinze.

Sabato alle 22.00 le semifinali dell’Eurovision Song Contest su Yle TV1 e Arenan. Le recensioni sono state aggiornate dall’edizione tascabile di sabato e si basano sulle prove pubbliche di venerdì.