TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Johann Karlsson sulle critiche: è presto per dirlo

– Voglio pensare di più a noi davvero, dice Johann Karlsson.

Ritiene che sia troppo presto per rispondere alle domande sulla responsabilità per le carenze evidenziate dalla commissione, ma vede la necessità di miglioramenti nella preparazione della Svezia ad affrontare la pandemia.

– C’è motivo di pensare ad alcune cose. Quale legislazione dovremmo avere e come dovremmo costruire un piano di emergenza efficace ma funzionante a livello regionale, afferma Johann Karlsson.

Leggi anche: Verdetto contro Corona: collisione

La diffusione dell’infezione nel marzo 2020 è stata drammatica, maggiore di quanto non fosse evidente all’epoca, secondo l’Autorità Corona. Quando l’Agenzia svedese per la sanità pubblica ha pubblicato linee guida e raccomandazioni, i dati consistevano principalmente nel numero di persone trattate negli ospedali con COVID-19.

È troppo presto per dirlo

Se avessi saputo dello spread, avresti suggerito misure più severe?
– È troppo presto per dirlo. Cosa sono le misure acute? Nessun paese conosce le procedure più efficaci, dice.

Non tutti condividono l’opinione che non possano essere identificate misure efficaci per prevenire la diffusione dell’infezione. Molti ricercatori ritengono che testare, isolare e rintracciare l’infezione in una fase iniziale abbia portato a un minor numero di infezioni e quindi a malattie gravi e morte in Svezia.

– Mancava la capacità di testare. Allo stesso tempo, tutti coloro che mostrano sintomi sono stati invitati ad autoisolarsi. Resta inteso che le regioni non sono state in grado di costruire la capacità di sperimentazione in breve tempo, ma ci è voluto tempo e ci sono state varie tornate di trattative, che sono al di fuori della nostra regione. Una delle lezioni, dice Johan Carlson, è come organizzare tutto questo per iniziare più velocemente.

READ  Il fegato grasso era più comune nei figli di madri obese

Per saperne di più: Altre reazioni al rapporto temporaneo dell’Autorità Corona

Secondo il rapporto della commissione, le misure adottate per combattere la diffusione dell’infezione sono state in parte ostacolate dalla legislazione. Il direttore generale dell’Agenzia svedese per la sanità pubblica è del parere che alcuni tipi di legislazione implichino che le restrizioni debbano essere concepite in modi diversi nelle diverse parti della società.

Cosa è sicuro?

– Manca una legislazione che stabilisca specificamente che non è consentito spostarsi nei negozi e nei ristoranti. Dovevi usare la legge dell’ordine, ha sicuramente funzionato, ma il problema è che c’è uno squilibrio. Dice che colpisci duramente in alcune aree, ma in altri contesti devi usare raccomandazioni e linee guida.

Da quello che sai oggi, qual è l’azione più importante da intraprendere?
– È troppo presto per dirlo. Il problema è che non sappiamo quali siano le misure veramente potenti.

Non vede come alternativa la sicurezza per gli insicuri all’inizio della pandemia.

– Cosa è sicuro per chi non è sicuro? Siamo stati criticati per non aver chiuso le scuole, e ora altri paesi hanno affermato di aver fatto bene. I bambini di altri paesi sono stati gravemente colpiti da questa malattia. Ciò che è sicuro per l’ignoto è difficile da dire in una fase iniziale.

Helena Björk / TT

Commenti

Lavori nel settore sanitario e vuoi commentare un copione basato sul tuo ruolo professionale?

clic Qui!

I commenti vengono pubblicati dopo la revisione.