TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

In memoria di: Eric Nordenfelt – DN.se

Erik è nato a Lund e si è laureato in medicina nel 1966. Ha iniziato a lavorare sotto la supervisione di Lars “Pontus” Killen, professore presso il Dipartimento di Virologia Clinica a Lund. L’epatite virale a quel tempo era un grave problema a causa degli interventi chirurgici che richiedevano sempre più trasfusioni di sangue. L'americano Baruch Blomberg, futuro premio Nobel, scoprì nel 1967 una proteina chiamata antigene Au, che può essere collegata all'epatite B. Attraverso il test dell'antigene Au è stato possibile rintracciare i donatori di sangue infetti.

In fretta Introducendo il test dell'antigene Au a Lund, Erik ha aperto la strada a uno sforzo pionieristico in Svezia. Eric ha anche dimostrato che molti pazienti in dialisi, pazienti emofilici, pazienti istituzionalizzati e consumatori di droghe iniettabili erano portatori dell'infezione. L'epatite virale rimase l'area di ricerca di Eric. Dopo essersi difeso nel 1971, andò all'Università di Yale per un cosiddetto anno post-dottorato, dopo di che tornò a Lund.

Nel 1981, Eric è stato nominato Primario presso il Laboratorio di Virologia di Malmö, dove è diventato un manager prezioso con grande integrità e un'ampia rete di contatti. La ricerca sull'epatite è stata ampliata dagli studi sul virus dell'epatite D (delta) recentemente scoperto e dal trapianto del virus dell'epatite A. Eric ha creato un gruppo di ricerca che ha unito ricercatori sull'epatite di Oslo, Göteborg, Malmö/Lund e Copenaghen, dove sono state stabilite amicizie durature.

Eric rimase a Malmö fino al 1989, tranne un anno e mezzo in cui contribuì a costruire un ospedale in Kuwait.

Nel 1989, Eric divenne professore Ha conseguito il dottorato in virologia a Lund, dove è rimasto fino al 1994. È stato poi nominato direttore generale del neonato Istituto per il controllo delle infezioni, dove ha prestato servizio fino al 2000.

READ  Empagliflozin è approvato dall'Unione Europea per il trattamento dell'insufficienza cardiaca

Ha poi trascorso quasi dieci anni in pensione nel sud della Francia, dove lui e Lilbel hanno potuto, tra le altre cose, esprimere il loro interesse per l'arte. L'estate è stata trascorsa a Borbi in Scania. Negli ultimi anni, la coppia è tornata a Lund.

Eric era una persona di grande integrità nel suo ruolo dirigenziale, un diplomatico con naturali capacità di leadership e visioni professionali per il futuro.

Qui troverete altri testi commemorativi.