TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il ritorno della Svezia al primo elenco dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico |  Realtid.se

Il ritorno della Svezia al primo elenco dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico | Realtid.se

L’elenco è compilato dall’Organizzazione per la cooperazione dell’OCSE dei paesi industrializzati occidentali e classifica gli Stati membri in base al PIL pro capite corretto per il potere d’acquisto come percentuale della media OCSE.

L’aggiustamento del potere d’acquisto tiene conto di quanto sia alto il livello dei prezzi relativi nel paese. Un PIL pro capite più elevato non sarà prospero se il paese è più costoso in cui vivere

Nel 1970, la Svezia si è classificata al quarto posto nella Prosperity League. Solo gli Stati Uniti, la Svizzera e il Lussemburgo hanno un PIL pro capite più elevato.

L’ultimo aggiornamento dell’OCSE intitolato “ Indicatori economici chiave ” per il 2019 e il 2020 mostra che la Svezia è tornata in cima alla lista, ma siamo scesi al quinto posto rispetto a 50 anni fa.

Gli stessi paesi che erano prima di noi a quel tempo sono ancora davanti a noi ora. Ma dal 1970, il nostro paese vicino, la Norvegia, ha raggiunto la Svezia e l’ha superata nella lega della prosperità.

Il potere d’acquisto dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico

PIL pro capite corretto per il potere d’acquisto in percentuale della media OCSE

Prosperity League 2019

1 Lussemburgo 257

2 Norvegia 168

3 Svizzera 163

4 USA 142

5 Svezia 120

6 Danimarca 120

7 Isola 117

8 Irlanda 117

9 Austria 117

10 Germania 113

11 Australia 111

12 Canada 110

13 Finlandia 108

14 Belgio 108

Regno Unito 102

16 Francia 95

17 Nuova Zelanda 94

18 Italia 92

19 Corea del Sud 90

20 Israele 87

21 Estonia 85

22 Repubblica Ceca 84

READ  Forte calo della Borsa di Stoccolma | GP

23 Turchia 83

24 Slovenia 78

25 Slovacchia 74

26 Portogallo 73

27 Lituania 72

28 Polonia 64

29 Ungheria 65

30 Lettonia 61

31 Cile 59

32 Grecia 55

33 Colombia 37

Prosperity League 2020

PIL pro capite corretto per il potere d’acquisto in percentuale della media OCSE

1 Lussemburgo 258

2 Svizzera 163

Norvegia 149

4 USA 140

5 Danimarca 122

6 Isola 122

7 Irlanda 122

8 Svezia 121

9 Austria 114

10 Germania 113

11 Australia 112

12 Finlandia 110

13 Canada 108

14 Belgio 106

96- Regno Unito

16 Corea del Sud 94

17 Francia 92

18 Nuova Zelanda 91

19 Italia 91

20 Israele 88

21 Turchia 88

22 Repubblica Ceca 84

23 Slovenia 78

24 Slovacchia 74

25 Portogallo 73

26 Lituania 71

27 Polonia 68

28 Ungheria 66

29 Lettonia 62

30 Cile 57

31 Grecia 54

32 Colombia 36

“La Svezia sta facendo marcia indietro?” Questa domanda è stata oggetto di dibattiti a volte accesi tra gli economisti svedesi durante gli anni ’80 e ’90.

Ma è ancora un fatto indiscutibile che la Svezia ha avuto una crescita economica più lenta dal 1970. Soprattutto rispetto ai nostri vicini del nord. Le crisi dei costi e il deprezzamento della valuta hanno ridotto la prosperità relativa della Svezia negli anni ’70 e ’80, sebbene il vero crollo non si sia verificato fino alla Grande Depressione dei primi anni ’90, quando il PIL svedese si è contratto per tre anni consecutivi mentre la corona svedese ha perso valore. Monete del mondo esterno. Nel 1993, la Svezia era scivolata al 17 ° posto nella Boom League.

READ  Il mercato postale deve adattarsi alle esigenze

Mentre gli esperti hanno discusso tra loro se la Svezia si sia davvero tirata indietro o meno, lo svedese medio deve solo fare un viaggio attraverso l’Öresund o il ponte di Svinesund per dimostrare i fatti, ad esempio confrontando quanto guadagna un’infermiera svedese o un operaio edile. immigrazione.

Negli ultimi tre decenni, la Svezia si è lentamente ripresa, mentre è sbocciata l’aria delle ricche economie speculative recentemente gonfiate come l’Irlanda e l’Islanda.

Ma durante l’anno pandemico 2020, la Svezia si è vendicata degli islandesi, degli irlandesi e dei danesi. La Svezia è ancora nella top ten, ma è scivolata in alcune posizioni nella Purchasing Power League ed è ora all’ottavo posto da quando Danimarca, Irlanda e Islanda ci hanno superato.

Tuttavia, è troppo presto per dire se ciò può essere spiegato da una gestione delle crisi più efficace nel contesto della pandemia di Coronavirus. “La giuria sta ancora deliberando”, come spesso viene chiamato nei film americani.