TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il presidente ucraino Zelensky vuole incontrare Putin a Donbas

“Signor Putin, sono pronto ad andare oltre e vi invito a partecipare a una riunione ovunque nella regione del Donbas in Ucraina, dove è in corso la guerra”, ha detto Zelensky in un video rilasciato martedì sera.

Per saperne di più: Anne Lindy in colloqui diretti con Ucraina e Russia

Nella regione del Donbas, dal 2014 sono proseguiti i combattimenti tra separatisti filo-russi e forze governative ucraine.

Finora quest’anno, il conflitto nell’Ucraina orientale Ha ucciso 30 soldati ucraini, rispetto ai 50 nel 2020. Secondo le stime dell’Unione europea, più di 100.000 soldati russi sono ora di stanza lungo il confine ucraino, secondo l’Agence France-Presse.

Secondo una dichiarazione del ministro degli Esteri ucraino Dmytro Koliba, i cecchini russi sparano ai soldati ucraini per provocare provocazioni a cui chiede ai suoi soldati di “non rispondere”.

“Entro una settimana, avranno una forza combinata di oltre 120.000 soldati”, ha detto Koliba durante una conferenza stampa digitale, chiedendo nuove sanzioni occidentali per dissuadere Mosca da “un’ulteriore escalation”, secondo Reuters.

Kuliba afferma che l’Ucraina vuole una soluzione diplomatica al conflitto e che ha chiesto di incontrare la sua controparte russa Sergey Lavrov diversi mesi fa, ma Lavrov non ha accettato la mano tesa.

Martedì, la Russia ha tenuto Esercitazioni navali nel Mar Nero nella regione con l’Air Force, secondo l’agenzia di stampa russa Interfax.

La Russia ha anche imposto restrizioni temporanee al movimento aereo su parti della Crimea e del Mar Nero, nonché restrizioni al diritto di navigare nelle acque territoriali russe per navi militari straniere e altre navi dal 24 aprile al 31 ottobre.

Secondo il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu, l’Ucraina sta cercando di destabilizzare la situazione a Donetsk. Ha anche affermato che gli Stati Uniti e la NATO sono stati coinvolti in “attività provocatorie” nel Mar Nero, costringendo la Russia a effettuare manovre di deterrenza strategica, secondo Interfax.

READ  Numero di morti dopo il crollo di una casa a Miami Beach: quasi 100 dispersi

“La leadership militare politica ucraina continua a percorrere una strada devastante nel tentativo di destabilizzare la situazione a Donetsk”, ha detto Sjojo durante una riunione del ministero della Difesa martedì.

Secondo l’Agence France-Presse, le parti in conflitto, compresi gli osservatori internazionali, si sono incontrate martedì per discutere della situazione di tensione lungo il confine. Un portavoce della delegazione ucraina ha dichiarato dopo l’incontro che le parti hanno compiuto progressi nel tentativo di ripristinare il cessate il fuoco raggiunto nel luglio 2020.

Il governo di Kiev combatte i separatisti a Donetsk e Luhansk da quando la Russia ha annesso la Crimea nel 2014. Il conflitto ha causato più di 13.000 vittime.