TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il drammatico percorso della Nazionale verso le qualificazioni

Il drammatico percorso della Nazionale verso le qualificazioni

Ecco i momenti salienti del viaggio di quasi otto mesi verso le qualificazioni a marzo per un posto alle finali della Coppa del Mondo in Qatar a novembre del prossimo anno.

È venuto, ha suonato, cantato e ha segnato il passaggio per il gol della vittoria di Victor Cleason. Zlatan Ibrahimovic ha fatto un ritorno diretto nell’acclamata squadra nazionale, quasi cinque anni dopo l’addio dopo le finali del Campionato Europeo in Francia.

Era anche questo. Con difficoltà, la Svezia è riuscita a vincere 1-0 contro la Georgia e tre punti nella prima presentazione delle qualificazioni ai Mondiali.

“Non è stato un risultato di cui sono contento, ma abbiamo ottenuto tre punti”, ha detto Jan Andersson.

Zlatan Ibrahimovic ha promesso a Jan Anderson di sistemare le partite nella gara di ritorno. Certo che lo ha fatto questa sera al Fadel Foukry Stadium

Il capocannoniere della nazionale di tutti i tempi ha svolto comodamente il ruolo di attaccante quando la squadra nazionale ha avuto un viaggio relativamente piacevole verso una netta vittoria per 3-0.

Già dopo dodici minuti si è assicurato di dare a Ludwig Augustinsson un goal scoperto. Ibrahimovic è entrato in duello con il portiere Samir Ojkani, che non ha toccato la palla. Invece, Ibrahimović si è ambientato con Augustinson e il terzino sinistro potrebbe facilmente segnare il suo secondo gol in nazionale. Poi è stato attivo nella parte anteriore di Alexander Isacks 2-0.

Un assist per aver segnato due gol in due partite, tutto frutto del gusto di Ibrahimovic.

– Sì, ho detto loro che non devo registrarmi. Mi hai fatto. Ibrahimovic dice che li aiuto a segnare, così si avvicinano al record.

READ  TV: Occasionali pesanti per la Juventus

Ibrahimovic sta con 62 gol in nazionale.

Le ferite sono state leccate dopo l’amara sconfitta nel Campionato Europeo contro l’Ucraina a Glasgow, ma una serie di denti importanti nelle macchine di Anderson lo ha ringraziato. Sebastian Larsson, Andreas Granqvist, Mikael Lustig, Pontus Jansson e Gustav Svensson si sono ritirati dalla squadra durante l’estate. Inoltre, Ibrahimovic ha riabilitato il suo infortunio al ginocchio.

Come accadrà contro la Spagna, che ha raggiunto le semifinali dell’Europeo? Beh grazie, davvero fantastico. La futura nazionale si è presentata davanti a 16.901 persone a cui è stato permesso di entrare. Alexander Isaacs ha pareggiato immediatamente e un pezzo di genio di Dejan Kulusevsky ha posto le basi per la vittoria di Victor Cleason in un’indimenticabile serata estiva.

“Sforzo fantastico, primi tre durante il mio periodo come capitano”, ha detto Anderson.

Una nuova nazionale bella, potente, divertente e vincente – ecco come suonavano i consensi dopo la partita con la Spagna – è arrivata rapidamente con i piedi per terra pochi giorni dopo allo Spyros Louis Stadium. Jan Anderson ha perso la voce. La Svezia ha perso la partita. Tasos Pacasitas e Vangelis Pavlidis hanno dato ai greci 2-0 prima che Robin Quaison alla fine cadesse.

Sono deluso dal fatto che non siamo arrivati ​​individualmente o come squadra al livello che pensavo potessimo raggiungere. Avevamo ancora una possibilità di vincere e abbiamo tirato due volte dall’anteriore, ma non siamo stati all’altezza, ha rotto Anderson.

Il previsto aumento della famiglia Nelson Lindelof ha dominato il pre-talk, con una potenziale crisi a centrocampo come traccia secondaria poiché l’infortunato Philip Hillander era assente.

READ  La caduta di due corona nella nazionale svedese

Il capitano non ha lasciato il match, ma il duo formato da Marcus Danielson e Joachim Nilsson si è comportato in modo eccellente.

Non dimenticare? Il gol del sogno di Alexander Isaacs 2-0.

Ha preso la palla al limite, ha scavato un tunnel per l’avversario, ha guidato la palla verso l’area di rigore e l’ha messa in una croce lontana.

“Sensazione fantastica, ovviamente, non puoi lamentarti quando la palla va sulla traversa”, ha detto Isaac.

Sul lato negativo: per Dejan Kulusevsky, una partita è stata interrotta dopo il secondo cartellino giallo nelle qualificazioni ai Mondiali.

Victor Nelson Lindelof è tornato nella linea di fondo – e doveva. I greci, che erano stati frustati per la vittoria, se ne andarono immediatamente. Le prime 45 partite giocate dalla Svezia, confusa e salvata da palo e traversa.

Il rapimento è avvenuto in altri. Più di 47.000 spettatori hanno portato il gol della nazionale e il calcio di rigore segnato da Emil Forsberg dopo che il nodo è stato risolto.

Dopo che Isak ha intercettato il tiro di Robin Olsen e ha segnato il 2-0, Jan Andersson ha potuto dire due cose:

Non abbiamo giocato affatto come facciamo noi. Sono molto contento che oggi abbiamo vinto la partita in termini di prestazione nel primo tempo.

Abbiamo tutte le possibilità di andare direttamente al Mondiale o di essere secondi e giocare i playoff. Ci siamo messi in una buona posizione.

Un raro bombardamento, ma la scena era distorta e non poteva essere corretta. Tante occasioni perse. Il ritorno di Zlatan Ibrahimovic non ha aiutato. Ha colto occasione dopo occasione e lo stesso vale per Victor Cleason, Alexander Isak, Emil Forsberg e Victor Nelson Lindelof.

READ  Zlatan salterà un'altra partita

Ibrahimovic ha detto che sembrava fosse una partita in cui non importava quante occasioni abbiamo creato.

Invece, Cvitga Kvarachelia ha segnato il gol della Georgia in vantaggio. Nel bel mezzo della caccia al pareggio svedese, il capitano Victor Nilsson Lindelof ha preso una decisione fatale come ultimo uomo.

Kvaratschelia si è liberata e ha deciso.

Un’occasione d’oro per andare a Siviglia come gruppo non ha colto.

Abbiamo perso una partita di calcio e sono molto deluso. Che grande fallimento è per gli altri commentare. Jan Anderson ha detto che mi dispiace solo di non aver segnato in situazioni cruciali.

A 85 minuti, la nazionale ha avuto l’opportunità di annusare la Spagna per aver vinto il girone e assicurarsi un posto nella Coppa del Mondo.

Non sono mancate le occasioni. Emil Forsberg ha avuto due posizioni davvero nitide, una delle quali era Alexander Isaac in una partita in cui la Svezia è andata contro gli spagnoli abili con la palla.

Ruben Olsen ha sparato un potente tiro dalla distanza, ma Alvaro Morata ha risposto e con quattro minuti regolari dalla fine ha inviato la nazionale ai playoff a marzo.

– Oggi penso che avremmo potuto meritarci un po’ di più. Puoi giocare bene e perdere comunque. Non avevamo davvero i margini. Anderson dice che è amareggiato.