TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il Chelsea ha dovuto risparmiare dopo le sanzioni contro Abramovich

Le star del Chelsea sono abituate a una vita di lusso.

Ma quando il proprietario del club, Roman Abramovich, ha imposto sanzioni, il club ha dovuto ridimensionare un po’ i benefici.

– Abbiamo dovuto risparmiare su certe cose, dice Timo Werner.

Il Chelsea di solito non deve agitarsi quando deve viaggiare lontano per giocare le partite in trasferta. Ma quando le autorità britanniche hanno imposto sanzioni al proprietario russo Roman Abramovich Il club di Premier League ha dovuto ripensare.

I beni di Abramovich sono stati congelati e il club ha dovuto modificare leggermente la sua routine.

– Le nostre borse e le nostre cose usciranno dalle stanze alle 11 del mattino quando abbiamo giocato la partita di Champions League la sera prima, per esempio. In precedenza, i nostri bagagli potevano rimanere nelle stanze per tutto il tempo necessario. C’erano piccole cose che erano un po’ divertenti. L’attaccante Timo Werner dice che non c’è nulla di cui preoccuparsi donna.

Inoltre, non possono più viaggiare su due autobus per andare alle partite.

– Dobbiamo sederci uno vicino all’altro. Abbiamo dovuto risparmiare denaro su alcune cose, che erano un po’ diverse da quelle a cui siamo abituati negli hotel e cose del genere, dice Werner.

Nuovo proprietario americano

Abramovich possiede il Chelsea FC dal 2003, ma alla fine di aprile era chiaro che l’americano Todd Boehle aveva acquistato il club per oltre 40 miliardi di corone svedesi.

Ci sono ancora alcune carte prima che Boehly diventi ufficialmente il nuovo proprietario del Chelsea.

READ  Djurgården lascia SHL dopo aver superato Timrås

Naturalmente, abbiamo sentito molto dalla stampa e dai media. Cosa succede, chi diventerà il nuovo proprietario, cosa succede se non troviamo un nuovo proprietario. “Penso che il club abbia fatto un buon lavoro tenendolo il più lontano possibile dai giocatori”, afferma Werner.