TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il bottone sbagliato di Andrew Redmayne potrebbe aver dato un posto alla Coppa del Mondo

Andrew Redmayne è diventato un improbabile eroe quando l’Australia si è assicurata un posto per la Coppa del Mondo ai rigori.

La danza del portiere è diventata uno spuntino virale, ma probabilmente è stato un fallo completamente diverso che ha davvero risolto il dramma.

All’ultimo minuto dei tempi supplementari, l’Australia ha sostituito il portiere Matt Ryan con Doldes Andrew Redmayne del Sydney FC.

Il resto è storia dello sport australiano. Il 33enne che ballava sulla linea come un burlone prima di ogni calcio di rigore è diventato una sensazione virale ed eroe quando ha colpito il calcio di rigore decisivo al sesto round.

Andrew Redmayne è un buon portiere ai rigori e l’abbiamo fatto per cercare di battere il Perù. ha detto il capitano dell’Australia Graham Arnold dopo la promozione, cercando di creare un senso di insicurezza nelle loro teste.

E forse ci è riuscita. Ma può darsi che i suoi sforzi decisivi siano consistiti in una manovra apparentemente astuta.

Andrew Redmayne, a sinistra.

sdraiato dietro il cartellone

Il portiere del Perù Pedro Galeese ha istruito sulla sua bottiglia d’acqua per i calci di rigore. Forse sono le statistiche sui probabili posti in cui i tiratori hanno messo i loro rigori preferiti. Sembrava fare bene con il primo tiro quando ha preso il rigore di Martin Boyle.

Ma poi è diventata più dura.

Ieri c’ero alla partita e non credo che nessun altro abbia visto che il portiere peruviano aveva istruzioni sulla sua borraccia. Alla prima occasione, Redmayne lancia la palla da dietro la porta“Sam Gowland, spettatore in loco della partita”, scrive su Twitter.

READ  Emile Crafth sull'allarme splash in Inghilterra

Le immagini televisive sembrano dargli ragione. Mentre Gallese si prepara per il terzo calcio, puoi vedere come Redmayne lancia qualcosa dietro il cartellone. Più avanti puoi vedere come Gallese cerchi la sua bottiglia intorno alla porta senza successo. Non c’era più salvezza della prima punizione dei peruviani.

Redmayne ha avuto molto tempo per prepararsi ai trucchi a cui sarebbe ricorso. Una possibile intrusione era stata pianificata in anticipo.

– Sapevo due o tre settimane fa che poteva succedere. “Ma non sono un eroe”, ha detto dopo la vittoria, i ragazzi corrono da 120 minuti.