TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I talebani dichiarano la vittoria nella battaglia del Panjshir

Pochi giorni dopo l’invasione dei talebani nella capitale afghana, Kabul Amrullah Saleh, vice primo ministro del governo in fuga, ha affermato di aver formato un gruppo di resistenza nella valle del Panjshir.

Saleh si alleò con Ahmed Masoud, Il figlio del leggendario combattente della resistenza Ahmad Shah Massoud che è stato assassinato nel 2011. Insieme guidano il National Resistance Front (NRF dal nome inglese National Resistance Front).

Il Panjshir è una regione situata a circa dieci miglia a nord di Kabul ed è costituita principalmente da una stretta valle circondata da cime montuose alte fino a 3.000 metri.

negli ultimi giorni La milizia talebana ha attaccato la valle del Panjshir e le posizioni del movimento di resistenza. I talebani sembrano aver costretto la NRF a ritirarsi, e ci sono state segnalazioni dagli stessi talebani che avevano già catturato la valle del Panjshir pochi giorni prima. Tuttavia, è difficile confermare i rapporti vittoriosi. Il movimento di resistenza ha categoricamente negato sui social media che sarebbe stato sconfitto.

Ma i resoconti dei testimoni oculari delle battaglie di questo fine settimana indicano che il Fronte di Salvezza Nazionale è sotto forte pressione. I talebani hanno sequestrato edifici ufficiali nel Panjshir. Anthony Lloyd, giornalista del British Times che ha seguito l’avanzata dei talebani nella valle del Panjshir, Dichiara che hanno occupato quattro dei sette distretti del Panjshir e che incontrano poca resistenza.

Membri del movimento di resistenza a Panjshirdalen.

Foto: Ahmed Sahel Arman/AFP

Lloyd ha visto anche i combattenti della resistenza catturati ammanettati e interrogati, e ha descritto come i combattenti talebani hanno attaccato una squadra televisiva locale e distrutto le loro attrezzature.

Il Panjshirdalen ha uno sfarfallio leggendario in generale e per gli afgani in particolare. Non è una grande area. La provincia del Panjshir è paragonabile allo Jutland in termini di dimensioni e ha una popolazione inferiore a 200.000 abitanti.

Ma la natura è meravigliosa. L’esperta americana dell’Afghanistan Nancy Dupree, che ha scritto una guida turistica per l’Afghanistan negli anni ’70, ha definito la valle “la più panoramica del paese”. E le persone, per lo più tagike, sono considerate invincibili. Il fatto che la valle sia ricca anche di gemme come lo smeraldo non sminuisce completamente l’aura leggendaria.

La valle estesa e inaccessibile è anche un simbolo della resistenza afgana da quando Ahmad Shah Massoud è riuscito a resistere all’esercito sovietico negli anni ’80 e ai talebani negli anni ’90.

Ma l’Esercito di Resistenza di oggi ha un posto più duro del leggendario Massoud. Le sue unità sono riuscite a ottenere rifornimenti e rinforzi attraverso il Tagikistan nel nord. D’altra parte, il Fronte di Resistenza Nazionale è circondato dalle forze talebane. Ecco perché Massoud il Giovane, che, per inciso, ha ricevuto una formazione presso l’Accademia Militare Britannica di Sandhurst, ha fatto appello per l’assistenza agli armamenti dalla NATO e altrove. Finora invano.

READ  Differenze sui vaccini all'interno dell'UE sorprendono: "Linea di demarcazione diversa dal previsto"