TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I punti in comune in vetta: il Milan può conquistare la vetta della classifica

Sabato sera, il vertice in Italia si stava avvicinando quando la capolista Inter e la seconda classificata hanno visitato il Napoli allo stadio di Diego Armando Maradona.

L’Inter è arrivata alla partita con voglia di rivincita quando la squadra ha perso tardivamente il vantaggio per la sconfitta del Milano Derbet lo scorso fine settimana, partita in cui la squadra ha dominato grandi parti. Il Napoli, a sua volta, è arrivato alla partita con quattro vittorie consecutive in campionato – e ha anche realizzato il sogno di aprire nella partita contro l’Inter.

A soli quattro minuti dal cronometro, il difensore dell’Inter Stephan de Vrij ha frettolosamente calpestato il fuoriclasse del Napoli Victor Osimhen nell’area di rigore della sua squadra, a quel punto il nigeriano è caduto e gli è stato assegnato un rigore. Fino al calcio di rigore, Lorenzo Insigne ha segnato l’1-0 del Napoli.

Durante il resto del primo tempo, il Napoli è stato più vicino all’aumento del vantaggio dell’Inter per un pareggio. L’1-0 è ancora in piedi nel primo tempo di riposo.

Ma subito nella ripresa l’Inter pareggia. Lautaro Martinez trova Eden Dzeko con un palo in area di rigore del Napoli ed è il primo Dzeko ad annuire di testa in una difesa ad handicap. Ma ha colpito per primo il rimbalzo e ha spinto il pareggio 1-1 sulla traversa dietro David Ospina.

Il Napoli sfiora il pareggio al 69′ quando la difesa avversaria perde il controllo del pallone davanti a Samir Handanovic in una bagarre alla sinistra della porta, ma alla fine la palla viene respinta oltre la linea di porta.

READ  "Niente di cui vogliamo parlare"

La partita è poi terminata 1-1 e il punteggio significa che il Milan può superare in classifica Inter e Napoli nella vittoria sulla Sampdoria di domenica. L’Inter, però, ha una partita in meno e potrebbe riguadagnare il primo posto in caso di vittoria.

spaventare:

Napoli: Ospina – Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Rui – Lobotka, Fabian – Politano, Zielinski, Insigne – Osimhen.

Inter: Handanovic – Skriniar, de Vrij, Dimarco – Dumfries, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic – Dzeko, Martinez.