TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Guterres chiede un’azione più dura contro l’industria dei combustibili fossili

Guterres chiede un’azione più dura contro l’industria dei combustibili fossili

Nel suo intervento il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres ha lanciato un attacco verbale contro l’industria dei fossili Giornata Mondiale per l'Ambiente Il 5 giugno. Guterres ha chiesto lo “smantellamento dell’industria dei combustibili fossili”, un’industria che accusa di spendere miliardi di dollari per ingannare il pubblico.

“Dobbiamo affrontare immediatamente i funzionari dell’industria dei combustibili fossili che hanno dimostrato uno zelo incessante nel fermare il progresso – per decenni”, ha affermato il Segretario generale in un discorso all’American Museum of Natural History.

“Sono stati spesi miliardi di dollari per distorcere la verità, ingannare il pubblico e seminare dubbi”.

Ha sottolineato che molti governi limitano o vietano la pubblicità di prodotti che danneggiano la salute delle persone, come il tabacco.

Si suggerisce che i media equiparano il petrolio al tabacco e condannano la pubblicità. Foto: Nicholas Giveway/Unsplash

“Invito tutti i paesi a vietare la pubblicità delle aziende produttrici di combustibili fossili. Invito i media e le aziende tecnologiche a smettere di usare la pubblicità sui combustibili fossili.

Ha invitato l’industria dei combustibili fossili a investire i suoi “enormi profitti” nella transizione energetica e allo stesso tempo ha sfidato le istituzioni finanziarie a smettere di pagare per la “distruzione dei combustibili fossili”.

Citando nuovi dati da Eminenti scienziati del clima Guterres ha ammesso che, a quasi dieci anni dall’adozione dell’Accordo di Parigi, l’obiettivo di limitare il riscaldamento globale a lungo termine a 1,5 gradi Celsius è appeso a un filo.

“La realtà è che le emissioni globali devono diminuire del 9% ogni anno fino al 2030 per mantenere il limite di 1,5°C. Ma lo sviluppo sta andando nella direzione sbagliata. L’anno scorso sono aumentate dell’1%.

Una persona fa rifornimento di carburante a un'auto
Petrolio, gas e carbone sono combustibili fossili. Foto: Eric McLean

Ha ricordato al pubblico che le conseguenze dell’aumento delle temperature includerebbero probabilmente il collasso della calotta glaciale della Groenlandia e della corrente del Mar Labrador, che sconvolgerebbero ulteriormente i modelli meteorologici in Europa.

READ  L'Egitto è pronto ad accogliere 7.000 persone da Gaza

“Abbiamo ciò di cui abbiamo bisogno per salvarci”, ha detto Guterres. “Dobbiamo garantire un futuro sicuro per noi esseri umani e per il nostro pianeta. Ciò significa intraprendere azioni urgenti, soprattutto nei prossimi 18 mesi: ridurre le emissioni; proteggere le persone e la natura dai cambiamenti climatici estremi; stimolare i finanziamenti per il clima e smantellare l’industria dei combustibili fossili .”

Ha ringraziato i giovani, la società civile, le città, le regioni, le aziende e altri che hanno guidato il lavoro verso un mondo più sicuro e più pulito.

“Sei dalla parte giusta della storia. Parli a nome della maggioranza. Continua così. Non perderti d'animo. Non perdere la speranza. Siamo noi umani contro gli inquinatori e gli approfittatori. Insieme possiamo vincere. Ma è ora perché i leader decidano da che parte stare. Domani è troppo tardi.”