TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Google pubblica Pixel 6 e Pixel 6 Pro, alimentati dal proprio chip Tensor

Google ha annunciato in modo frettoloso e divertente i nuovi telefoni Pixel 6 e Pixel 6 Pro, anche se molti dettagli saranno ritardati fino all’autunno. L’azienda presenta una serie di foto del prodotto e racconta il chip sviluppato autonomamente.

Il design ricorda l’Huawei Nexus 6P del 2015, con un modulo fotocamera che si estende orizzontalmente su tutta la cover posteriore. Il duo Pixel 6 sarà il primo cellulare di Google con una propria SIM: tensore. Google si unisce così ad altri produttori di telefoni cellulari che sviluppano i propri SoC come Apple (Bionic), Samsung (Exynos) e Huawei (Kirin).

Il team che ha progettato il nostro silicio voleva rendere il Pixel ancora più capace. Ad esempio, con Tensor abbiamo pensato a ogni parte del chip e l’abbiamo personalizzato per eseguire i modelli di imaging del computer di Google. Per gli utenti, questo significa funzionalità completamente nuove, oltre a miglioramenti a quelle esistenti.

Non sono stati forniti dettagli tecnici, ma Google afferma che i telefoni Pixel, attraverso l’elaborazione del chip dell’intelligenza artificiale e dell’apprendimento automatico, avranno funzionalità completamente nuove, oltre a miglioramenti rispetto a quelli esistenti.

Tensor sta anche introducendo il nuovo core di sicurezza Titan M2, che secondo Google significa che Pixel 6 ha il livello di sicurezza più basato su hardware di tutti i telefoni sul mercato. Google menziona anche un “nuovo sistema di telecamere” e un migliore riconoscimento vocale.


Il fatto che Google stia utilizzando un chip progettato su misura invece di uno di Qualcomm come prima, potrebbe nella migliore delle ipotesi significare che il periodo di aggiornamento è stato esteso perché Google ha il controllo completo su hardware e software.

Tensor ci consente di realizzare i telefoni Google che abbiamo sempre immaginato: telefoni che continuano a migliorare, sfruttando le parti più potenti di Google, il tutto in un’esperienza altamente personalizzata. E con il nuovo core di sicurezza Tensor e Titan M2, Pixel 6 avrà il livello di sicurezza hardware più elevato di qualsiasi telefono.

Le specifiche confermate sono che Pixel 6 Pro offre uno schermo da 6,7 ​​pollici con risoluzione QHD +, frequenza di aggiornamento di 120Hz e lati leggermente curvi. La fotocamera principale consente il 150 percento di luce in più. C’è anche una fotocamera ultra grandangolare e un teleobiettivo con zoom ottico 4x.

READ  Il famoso produttore di podcast Joe Rogan è stato criticato per la disinformazione sui vaccini

C’è un lettore di impronte digitali nella parte inferiore dello schermo. Il Pixel 6 ha uno schermo da 6,4 pollici con risoluzione FHD+ e una frequenza di aggiornamento di 90Hz. Il pannello questa volta è completamente piatto e il lettore di impronte digitali è di nuovo sotto lo schermo. Il telefono sembra avere una fotocamera simile al Pro, ma manca il teleobiettivo.

Google afferma che questa è la prima volta che sentono di avere tutto ciò di cui hanno bisogno per essere ai massimi livelli. L’azienda suggerisce che il prezzo sarà di conseguenza, in questo caso per il modello Pro. Come sarà con il lancio globale è scritto nelle stelle.