TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli inserzionisti si stanno trattenendo: non vuoi apparire su Stop Press

Molti marchi famosi fanno pubblicità su Stoppa Pressarna – senza saperlo.

La catena alimentare Willys ritiene di non aver dato il proprio consenso alla pubblicità sul sito.

“Per noi è importante non essere visti in contesti che potrebbero essere considerati non seri”, ha scritto Joanna Irene, Direttore delle comunicazioni di Wells.

Tra le aziende che fanno pubblicità su smetti di premere Ci sono molti marchi famosi come la catena di negozi sportivi Intersport, il produttore di biciclette Crescent e il negozio di bricolage Hornbach.

Molti inserzionisti acquistano i propri annunci tramite una società di media e affermano di non sapere che apparivano sul sito.

La catena di supermercati Willys ha rimosso i suoi annunci su Stoppa Pressarna quando hanno saputo che avevano fatto pubblicità lì.

“Ovviamente è importante per noi che il nostro marchio non sia visto in contesti in cui potrebbe essere considerato poco serio”, ha scritto Joanna Erin, direttore delle comunicazioni di Wiley, in un’e-mail ad Aftonbladet.

“questo sito Non Abbiamo accettato di fare pubblicità su , quindi il nostro annuncio è stato incluso qui a causa di un errore ad un certo punto. Ora l’annuncio deve essere rimosso”.

La catena di supermercati Willys ha scelto di rimuovere i suoi annunci da Stoppa Pressarna.

immagine: JOHAN ENGMAN / TT

richiede una spiegazione

L’azienda lattiero-casearia finlandese Valio, che ha acquistato i suoi annunci tramite la rete di inserzionisti Playad, ha ricevuto un elenco di siti in cui i suoi annunci sono apparsi sull’agenzia di media Scream. Per qualche ragione, Stoppa Pressarna non era in quella lista, dice Anette Björnlund, direttore dei media e delle comunicazioni di Valio Sweden. La società ha ora rimosso l’annuncio da Stoppa Pressarna e ha chiesto a Playad di inviare un elenco aggiornato dei siti in cui compaiono gli annunci di Valio.

“Prima di tutto, vogliamo controllare su quali siti vengono visualizzati i nostri annunci”, afferma Anette Björnlund in un’e-mail ad Aftonbladet.

Stop The Press non era nell’elenco dei siti che pubblicizziamo tramite Playad. Stiamo scoprendo il motivo e abbiamo chiesto spiegazioni a Supplier Playad”.

Secondo Anette Björnlund, il contenuto e la struttura di Stoppa Pressarna non concordano con i valori di Valio.

“Gli spazi pubblicitari devono essere in linea con gli obiettivi che ci siamo prefissati per quanto riguarda, ad esempio, il gruppo target e il raggiungimento. Naturalmente, devono anche promuovere la credibilità, i buoni costumi e avere contenuti di qualità”, scrive.

Ferma l’editore responsabile della stampa, Daniel Neelen.

immagine: Jessica Jao / TT

resti di mezzaluna

Tra le altre cose, sotto il titolo “Camilla Lackberg è costretta a cercare aiuto nel bel mezzo di una crisi” – che la scrittrice di successo ottiene l’aiuto di suo marito, Simon Skold, 34 anni, per mettersi in forma, lancia uno spot per la smart electric di Hilal Bici.

Johanna Smedberg, referente Crescent per la stampa svedese, indica l’ufficio Phd Media di Göteborg che gestisce gli annunci Crescent.

Angela Orholm, Head of Phd Media a Göteborg, afferma di non commentare in dettaglio le campagne dei clienti con terze parti, ma di non riscontrare problemi con la pubblicità su Stoppa Pressarna, nonostante il sito sia al di fuori del sistema di etica della stampa.

“Stop The Press fa parte di una rete pubblicitaria online, che comprende anche siti di stampa locali e serali. Ciò significa che gli inserzionisti non scelgono siti specifici per essere visti, con questo tipo di prenotazione”, afferma Angela Orholm.

“L’obiettivo è raggiungere un gruppo target specifico, il che significa che l’inserzionista sarà visibile su un numero di siti diversi all’interno della rete”.

Byggvaruhuset Hornbach è un inserzionista sul sito web delle celebrità Stoppa Pressarna.

immagine: Stena Stjernkvist / TT

Il contatto stampa di Hornbach in Svezia, Malin Bruman della società di pubbliche relazioni Polhem, ha annunciato che la società sta “esaminando la questione internamente”.

Pontus Peterson, CEO di Intersport, afferma di non essere a conoscenza della pubblicità di Stoppa Pressarna e si riferisce al direttore del marketing Glenda Marevind, che ha affermato che sarebbe tornata con un commento.

Aftonbladet si è rivolto all’azienda finlandese di prodotti di bellezza Lumene.

Inserito:

READ  Carlos Panda lascia Linköping