TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli ambientalisti hanno cercato di restare con l'”urlo”.

Gli attivisti norvegesi del gruppo “Stop Oljeletinga” hanno cercato di attenersi al dipinto di Edvard Munch “The Scream”. Scrive la banda dei Werltens. Il dipinto è esposto al Museo Nazionale di Oslo. Le guardie del museo hanno rimosso gli attivisti e chiamato la polizia, che ha potuto riferire che il dipinto era sicuro ma che c’erano residui di colla nella teca di vetro circostante.

In una dichiarazione, Lena Meir della rete “Stop Oljedinga” ha scritto:

“Devo gridare quando l’arte è apprezzata più della vita. Milioni di persone stanno soffrendo e stanno morendo in questo momento a causa del cambiamento climatico”.

Di recente, molte opere d’arte famose sono state oggetto di attacchi simili. Due attivisti del clima belgi sono stati condannati a due mesi di prigione all’inizio di quest’anno per essersi aggrappati al famoso dipinto del XVII secolo di Johannes Vermeer “La ragazza con l’orecchino di perla” al Mauritshuis dell’Aia.

Danni permanenti al dipinto di Monet

Gli attivisti della rete “Just Stop Oil” hanno lanciato zuppa di pomodoro in uno dei dipinti di girasoli di Vincent Van Gogh, mentre altri si sono aggrappati a una copia de “L’ultima cena” di Da Vinci. Gli appassionati italiani della rete “Ultima generazione” si sono incollati alla “Primavera” di Sandro Botticelli in una galleria di Firenze, e un gruppo australiano ha incollato le mani al dipinto di Picasso “Massacre in Korea” in una galleria a Melbourne, in Australia. Alla National Gallery of Australia, anche le Campbell’s Soup Cans di Andy Warhol sono state attaccate, con attivisti che hanno tentato di graffiare le opere.

READ  Tutti pensano che la pasta a cena faccia male alla salute e alla salute, ma come mangiarla e cosa dicono gli esperti

La maggior parte delle opere d’arte è protetta da lastre di vetro e non viene danneggiata in modo permanente. Tuttavia, quando gli attivisti tedeschi hanno lanciato il purè di patate al “Pagliaio” di Claude Monet in ottobre, il dipinto è stato danneggiato in modo permanente.

Per saperne di più su GP Culture:

leggi di più: I grandi musei attirano gli appassionati del clima

leggi di più: Gli appassionati hanno sequestrato l’arte di Warhol

leggi di più: Aspre critiche al bilancio del governo da parte di scienziati ambientali

leggi di più: Gli attivisti sono condannati a pene detentive per la Rivoluzione dell’Arte

leggi di più: Gli adesivi climatici sono dannosi per l’ambiente e gli altri esseri umani

leggi di più: Il museo d’arte rafforza la sicurezza – dopo l’azione per il clima

leggi di più: Il mondo dell’arte infuria dopo l’attacco ai dipinti

La redazione culturale di GP ti guida attraverso i gossip, gli eventi e la vita culturale della settimana a Göteborg.

Per iscriversi alla newsletter è necessario un account digitale, che è gratuito e offre numerosi vantaggi. Segui le istruzioni e iscriviti alla newsletter qui.

Vuoi saperne di più su come GP lavora con il giornalismo di qualità? Leggi il nostro Codice di Condotta Qui.