TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

È il primo a scherzare su mio padre

Pubblica il suo primo singolo in svedese – e canta sia di Carola che di Ronar: “È importante pensare a quello che hai passato”

Amadeus Sögaard appare per la prima volta in svedese.

In “Dimmi come mi sento”, riesce a stupire i suoi genitori con il testo triste ma anche con autoironia.

– Ho una lontananza malata da me stesso, sia per me che con i miei genitori e tutta la situazione. Dice che sono il primo a premere pubblicamente per questo.

Ha due settimane di riposo dal calcio e poi ne approfitta per pubblicare una nuova canzone, la prima in svedese.

– È stato naturale quando sono entrata in studio questa primavera. È diventato qualcosa in più e in un certo senso un po’ più vergognoso. Continuerò a pubblicare musica anche in inglese, ma ho sentito che se dovevi pubblicare in svedese va bene anche guidare fino in fondo e non cancellare nulla, dice Amedeo Sogard24.

Amadeus Sogaard ha pubblicato la sua prima canzone in svedese: “Dimmi come mi sento?”

autunno ventoso

Perché in “Dimmi come mi sento” in uscita venerdì 10 giugno, tesse una storia adatta ai suoi famosi genitori. È un pop squallido con elementi di autoironia e un testo se non riesce davvero a esprimere a parole come ti senti.

– Tutto ciò che scrivi è, ad esempio, il numero dei mesi passati. Ora dice e ride che sono quasi in un buon posto nella vita.

– Ma penso anche che sia importante pensare a cosa hai passato e cosa è successo.

Descrive l’anno 2021, in particolare l’autunno, come “tempestoso e ventoso”.

Naturalmente, l’anno è iniziato con il debutto musicale ed è proseguito con la qualificazione di Brommapojkarna per Superettan. Ma in autunno ha iniziato anche mio padre Renar SogardAmadeus, 54 anni, sta scontando una pena detentiva per contabilità ed evasione fiscale, e Amadeus è stato costretto ad allontanarsi da casa.

Scherzi sui suoi genitori: “C’è umorismo e commedia in tutto”.

Canta nella sua nuova canzone:

“È passato molto tempo
Visto che mio padre è a casa adesso
Leggi cosa ho scritto
Invia tutti i messaggi
all’istituto in cui si trova

– Non voglio che esca il testo che sono io quello che canta e che il testo parla di “Carola e Ranar”. Riguarda mio padre e mia madre. Non sono il primo a inviare una lettera a un genitore che sta scontando una pena. Mi piace scrivere in studio, è come passare dalla testa e dal cuore a un pezzo di carta. È come se dovessi riattaccare qualcosa dopo ogni volta. Ti togli le parole dalla testa e non è più difficile.

Scherzi dei genitori: C’è un certo tipo di umorismo e commedia in tutta questa faccenda

Amedeo Sogard

Nella prima casa canta anche della sua famosa madre, riuscendo persino a ottenere uno dei titoli delle sue canzoni:

Imposta ogni scena
madre ad Atene
Sì, è sembrata un’eternità”.

– Ha-ha-ha, ci siamo seduti e mi abbiamo abbronzato, e Carlo Filippo (Flusso, la complice di Amadeus, nota Reds) perché si ammalò gravemente. Ci siamo seduti lì: “Che rima sul palco, Atena!” Ed ero effettivamente con mia madre quando ho gareggiato lì con “Eternity”. È un po’ come quelli che capiscono di capire, felici che tu l’abbia sentito.

Pensi che l’autoironia sia importante?

– sì! Ho una malata distanza da me stesso, sia per me che per i miei genitori e per l’intera situazione. Sono stato il primo a pagarlo pubblicamente.

È stato anche un modo per sbarazzarsi di ciò che ti circonda, per essere i primi a scherzare sui tuoi genitori e su ciò che è scritto su di loro?

READ  Skellefteå perde di nuovo - Brynäs vince la seconda vittoria consecutiva

– Esattamente come quello. L’ho notato molto presto. Quando ero giovane e ascoltavo le cose, era un po’ complicato. E poi, quando scriveva, ho sempre pensato che i miei amici vedessero ciò che era scritto. Poi sono stato il primo a prenderlo e scherzarci su, a toglierlo. In qualche modo simile anche al tipo di meccanismo di difesa. È solo: va bene, non mi interessa, possiamo scherzare su questo, possiamo spingere su questo, non sono io, è una pera. E penso che sia divertente. C’è un senso dell’umorismo e della commedia in tutta questa faccenda.

Ha rifiutato “Let’s Dance”

Ne hai parlato anche con loro?

– Sì, a volte succede. Ma succede più spesso con i tuoi amici, con i quali puoi avere un soffitto alto.

E più per blasfemia intorno ai genitori?

– sì. Ma hanno anche un’incredibile distanza personale. Spesso hanno un buon riflesso della situazione.

“La mia professione è un giocatore di football. Quindi non ho pressioni sul fatto che la musica debba andare bene”. Ma Amadeus Sogaard spera ancora che le persone vogliano ascoltare.

Amadeus Sogaard con Promabojkarna sul campo di calcio.

La prima strofa di “Dimmi come mi sento” inizia con il modo in cui ha rifiutato “Let’s Dance” all’età di 15 anni:

“Avevo 15 anni
TV4 chiede ‘Vuoi ballare
Ma stai scherzando
Ovviamente dico di no
Vogliono solo il mio cognome”.

Con la musica ora, quanto lotti con la stessa cosa, il tuo nome è quello che mi fa venire voglia di intervistarti, per esempio?

– Lo capisco perfettamente ed è stata la prima cosa che ho detto quando ho pubblicato la prima canzone che non mi sarei mai seduto qui senza mio padre. Sono pienamente consapevole dei miei vantaggi, ma ci gioco anche con i miei amici per migliaia di ore e sono giunto alla conclusione che se avessi questa opportunità ora, sarebbe una buona idea fare il più possibile. dato.

READ  "L'ho fatto male."

Allo stesso tempo, non sente il bisogno di inseguire i colpi. Scrive e pubblica canzoni perché questo lo fa sentire bene. E lo rende ancora migliore sul campo di calcio, dice.

Perché è qui che Amadeus Sögaard ha iniziato la sua carriera, come backpacker a Brommapojkarna.

La mia professione è un calciatore. Quindi non sto sottolineando che la musica deve andare bene. Allora mentirei se dicessi che non voglio che la gente ascolti la musica.


Amadeus Sögaard su…

… successo come cantautore:

– Abbiamo scritto una canzone di un artista di Hong Kong che è stata pubblicata ed è la numero uno della classifica di Billboard a Hong Kong. Così ho iniziato ad esplorare, è così divertente. Per me la musica è una cosa creativa e voglio poter crescere e diventare una forma d’arte.

Nota a piè di pagina: L’artista Haines Cheung Al momento in cui scrivo, è il numero uno della classifica di Hong Kong per la seconda settimana consecutiva con la canzone “Sai lei si de ai” con cui Amadeus era e scrisse.

…che né il calcio né la musica sono professioni in cui diventi automaticamente ricco:

– No, grazie a Dio, ora siamo in Superettan, è stato fantastico che tutti i membri della squadra abbiano avuto un aumento. Ho già combinato il calcio con la guida per la matematica e altri piccoli lavori. La gente pensa che sia il calcio che la musica siano il tipo di industria della bellezza in cui si tira fuori il panino con i gamberetti, ma non è così. È una lotta, ma è sempre così quando insegui i tuoi sogni.

…sul suo rifiuto di “Let’s Dance” anche quest’anno – e sul perché non parteciperà al festival melodifestfaliano:

– Ovviamente mi rendo conto che se vuoi che la musica sia migliore, devi fare molti programmi TV, e poi devi fare la fila a Milo, credo dirò. La cosa intelligente è stata dire sì a “Let’s Dance” quest’anno, perché vanno di pari passo. Ma io non ci sono. Voglio che la mia musica si regga da sola e cresca gradualmente, così da potermi spingere e avvicinarmi sempre di più alla voce che mi rappresenta veramente. Ho un sacco di cose davvero eccitanti, secondo me, che non vedo l’ora di lasciar andare.