TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Djurgarden in testa alla classifica dopo il colpo di testa di Niklas Barkroth

Djurgorden esulta dopo la vittoria per 1-0 di Niklas Barkroth.
Djurgorden esulta dopo la vittoria per 1-0 di Niklas Barkroth.

HÄLLEVIK. Contro Mjällby, Djurgården è risalito sul treno vincente e si è precipitato in cima alla classifica.

Ma la vittoria per 1-0 non è stata impressionante in termini di gioco.

Miglioramento richiesto! L’allenatore Thomas Lagerlöf ha detto:

Djurgaarden è arrivato allo Strandfallen con una nuova sconfitta nel derby nel sacco, la squadra di casa con nove partite senza vittorie ma un cross per 2-2 in trasferta contro l’Örebro di recente sotto la guida dell’allenatore ad interim Anders Torstenson.

Prima del calcio d’inizio, c’è stato un nuovo supporto per Mjällby con la nuova canzone rally del club “You never go yourself”, scritta da Sölvesborgskillen e dal fan di Mjällby Humpus Nynisson.

Gol nell’ultimo minuto

Per molto tempo la cosa più divertente di Strandvallen è stata quando gran parte del primo tempo era un sonnifero – fino al 45 ° minuto.

Poi Djurgårdens è stato rilasciato Joel Asoro La palla torna a Magnus Ericsson che colpì un pilastro destrorso forte e profondo come Niklas Barkroth Corse sull’1-0 con la fronte.

È stato il decimo passaggio di Ericsson (!) a segnare gol all’Allsvenskan quest’anno e il 31enne guida chiaramente la Nursing League.

Era il primo gol del 29enne dal 3 maggio dopo un periodo in cui Barcroth non era un titolare della capolista.

Nella ripresa Mialbe è entrato sempre più nel match contro il Djurgarden passivo ma difensivo con Hjalmar Ekdal e Jesper Lofgren in vantaggio e ha fissato Jacob Fidel Zetterström tra i due pali.

READ  Kulusevski aiuta nella vittoria importante della Juventus

Amine Sarr di Mjällby è stato il migliore in contropiede, visto che il prestito di MFF si è concluso con un tiro alto.

Il triplo interruttore non ha aiutato

Mjällby effettua un cambio di tre al 71° minuto quando, tra le altre cose, entra in campo un prestito di Djurgården, Elias Andersson.

I padroni di casa hanno lavorato sodo per passare in mezzo e di conseguenza hanno avuto buone possibilità di recuperare la palla dopo aver terminato un rimbalzo dalla traversa.

Djurgården ha difeso il suo vantaggio per 1-0 fino in fondo, senza impressionare. I tre indicatori indicano che le squadre si stanno spostando in cima alla serie e ora hanno tre punti di vantaggio sul Malmö FF, secondo in classifica.

L’allenatore Thomas Lagerlöf è stato onesto e critico nei confronti degli sforzi del Djurgarden durante la conferenza stampa.

– Non so cosa abbiamo fatto durante la pausa e poi abbiamo lasciato i teschi negli spogliatoi. Abbiamo vinto a malapena un duello nella prima mezz’ora del secondo tempo. “Tolle” dice che per lo più peschiamo e difficilmente ci riuniamo per quattro passaggi.

Miglioramento richiesto! Non dovrebbe essere troppo assonnato e pigro. Questo non è abbastanza buono.

Sei in recessione? Le meraviglie di Sportbladet.

– Non lo direi. Se avessimo protetto a tutti i costi la nostra porta come abbiamo fatto oggi contro il Mjällby anche contro l’AIK, avremmo vinto anche quella partita. Abbiamo perso tre gol in quella partita. Anche Malmö si è sentito ieri. Se ti vengono dati tre gol, dice Lagerlöf, non puoi vincere.

Inserito: