TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Djokovic è uscito dalla bottiglia e ha ricevuto cure mediche

Novak Djokovic si è qualificato per il terzo turno dell'Open d'Italia di Roma battendo Corentin Moute.

La stella del tennis serbo Novak Djokovic ha avuto bisogno di cure mediche dopo essere stato colpito alla testa con una bottiglia d'acqua.

– Era agitato, ma sembrava stare bene, dice Alessandro Catapano, portavoce della Federazione Italiana Tennis.

L'incidente è avvenuto poco dopo la vittoria sul francese Corentin Moutet nella partita inaugurale dell'Open d'Italia di Roma.

La partita è finita 2–0 in due set (6–3, 6–1) e dopo la vittoria, alcuni fortunati appassionati di tennis riceveranno un autografo dal numero uno del mondo mentre lascia il campo da tennis.

Poi accadde l'impossibile. Secondo l'organizzatore, una persona si è sporgeta in avanti oltre la ringhiera per dare a Djokovic un blocco per il suo autografo, e poi una bottiglia d'acqua in alluminio è caduta accidentalmente dallo zaino della persona e ha colpito la stella in testa.

Djokovic ha messo entrambe le mani sopra la testa e si è accucciato mentre una guardia di sicurezza proteggeva la stella del tennis. Successivamente è stato aiutato ad entrare negli spogliatoi.

Secondo l'organizzatore, il serbo ha riportato una contusione alla testa ed è stato visitato dai medici. Aveva sangue in testa ma non ha avuto bisogno di punti di sutura, ha spiegato il portavoce della Federazione Italiana Tennis, Alessandro Catapano.

Dopo l'incidente, Djokovic ha scelto di non tenere una conferenza stampa post partita. Invece è stato portato direttamente al suo albergo.

READ  "Ragioni per le quali non dovrei parlare ai media"

– Era sconvolto, ma sembrava che stesse bene. È arrivata la polizia e ha chiesto informazioni ma l'autore del fatto se n'era già andato. “Stiamo esaminando tutti i video e le angolazioni delle telecamere per vedere se riusciamo a scoprire esattamente cosa è successo”, ha detto Catapano.