TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Corte suprema del Mali: nuovo presidente Kobe Guetta

Più di recente, ad agosto, Asimi Goita è stata coinvolta in un altro colpo di stato militare quando l’allora presidente Ibrahim Boubacar Keita è stato rovesciato. Poi Guetta è stato nominato presidente ad interim.

Lunedì è stato Goetta a ordinare l’arresto del presidente Bah Ndaw e del primo ministro Mukhtar Awani. Mercoledì si sono dimessi mentre erano ancora in detenzione e sono stati rilasciati giovedì.

Preoccupazioni per al-Qaeda e ISIS

I 15 paesi dell’Africa occidentale che compongono la Comunità economica dell’ECOWAS, insieme a Francia e Stati Uniti, hanno espresso preoccupazione per il modo in cui l’acquisizione influirà sulla situazione nel Mali settentrionale e centrale. I territori costituiscono una base centrale per i sostenitori locali di al-Qaeda e dei terroristi dell’ISIS.

La situazione in Mali è stata sollevata durante il vertice di questa settimana dei leader dell’Unione europea a Bruxelles. Insieme alle Nazioni Unite, al Regno Unito, agli Stati Uniti, all’Unione africana e all’ECOWAS, il tentativo di colpo di stato è stato condannato in una dichiarazione congiunta. Il presidente del Consiglio dell’Unione europea, Charles Michel, ha detto che l’Unione europea è “pronta a prendere le misure necessarie”.

I golpisti vogliono nominare un nuovo primo ministro

I capi di stato dell’ECOWAS si incontreranno domenica in Ghana. I leader vogliono che il Mali sia guidato dai civili fino alle elezioni di febbraio. Durante il colpo di stato militare di agosto, l’organizzazione ha affermato che il vicepresidente Guetta “non può in alcun modo sostituire il presidente” durante il periodo di transizione fino alle elezioni.

Venerdì Asimi Guetta ha annunciato alla televisione nazionale che nominerà un nuovo primo ministro tra i membri della coalizione M5-RFP. È l’organizzazione che ha guidato le proteste contro Keita ad agosto.

READ  Secondo la propaganda talebana, a Kabul . tutto tace