TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Club che prende sul serio il ciclo mestruale dei giocatori

I problemi legati alle mestruazioni pongono sfide per le atlete, ma man mano che la conoscenza aumenta, sempre più persone guardano al Chelsea.

– Il terzino sinistro Jonah Anderson dice che questo è stato il primo club e l’ambiente in cui sono stato preso così sul serio.

Ieri, Sportblade ha annunciato che distribuirà una copertura mestruale gratuita ai loro giovani giocatori nelle squadre di calcio in Svezia. Proseguono sia la ricerca che le iniziative legate alla fisiologia femminile.

Ma questo è un argomento ancora in discussione e molti calciatori hanno testimoniato che negli ultimi anni ci sono state delle restrizioni.

Hummerbis è stato uno di quelli che ha sollevato il problema per aumentare la conoscenza Petronella Ekroth.

Nel podcast ora esatta Lui e il giornalista Jesper Hagenborne discutono della relazione tra stile di vita, esercizio fisico e ciclo mestruale (marzo 2021).

Al podcast partecipa anche Susannah Moen, che lavora con Sarah Norbom, la fondatrice di Womenskin, coautrice di un libro con lo stesso nome che diffonde la conoscenza della biologia femminile. Il podcast tocca molte aree delle mestruazioni legate all’allenamento, all’aumento del bisogno di conoscenza, nonché alle sfide affrontate da Petronella Ekroth come giocatrice.

“Ricordo un momento in cui giocavo a Durgord qualche anno fa. Vengo ad allenarmi, ho tanto dolore, penso di non potermi sdraiare per terra e allenarmi, non mi sveglio, ho devo stare qui con gli occhi chiusi e fare questo.”

“Non si sentono capiti”

Nel podcast racconta anche di un incidente accaduto quando ha portato una bugia d’emergenza al club italiano della Juventus. È rimasto a casa dall’allenamento a causa di problemi mestruali, ma ha detto ai suoi allenatori che c’erano altri motivi.

READ  Scania settentrionale | Almeno 21 persone sono annegate durante il viaggio verso l'Italia

“E’ stata dura, non mi sembrava di aver capito tutto. Ma poi ho incolpato qualcos’altro. Ho detto che non ero così bravo in quello che ho detto, non è come ho detto che avevo i crampi mestruali. È vietato parlare, è stupido, non vuoi dirlo. .poi mi hanno accusata di stare un po’ male, e poi ho avuto le convulsioni”, dice nel podcast, che è un ciclo femminile che tocca la conoscenza di come allenarsi in diverse fasi.

Petronella Ekroth alla conferenza stampa di Nent.

Foto: Lorentz-Alert Robin

Petronella Ekrot, Juventus, durante il suo mandato nel 2019.

Foto: Emilio Andreoli / Getty Images Europa

Sport Platt ha chiesto a molti giocatori con esperienza internazionale se sentono il bisogno di evadere a causa di problemi mestruali.

– Non potevo rendermi conto che stavo cercando una bugia di emergenza, ma non ho avuto grossi problemi. Ma non ne stiamo parlando comunque, può dire alcune cose. Ma non sto chiedendo se è un hesh-hash, ma posso dire che non è qualcosa di cui abbiamo parlato “, afferma Lotta Shell, un ex attaccante che ha giocato per il Lione francese.

– Quando giocavo nella Fiorentina, nessuno parlava direttamente delle mestruazioni, dice Lisa Eck, che giocava nel campionato italiano.

– I club sono molto aperti ora e sembra che abbiano una conversazione. In ogni caso era reale, abbiamo avuto una conversazione con il personale. Da parte sua, l’attaccante Sophia Jakopson afferma che questo non è mai stato un problema.

“Consigli personali”

La squadra della finale di Champions League Chelsea non solo parla delle diverse fasi dei giocatori in un mese, ma ne tiene anche conto.

Il terzino sinistro del Chelsea e della nazionale Jonah Anderson ci danno uno sguardo sull’ambiente inclinato in avanti, dove nulla è probabile. Anche un po’ di sindrome premestruale non è un problema.

– Negli ultimi anni, il club ha preso sul serio. Sono intervenuti esperti del settore. È iniziato con conversazioni personali, una conversazione aperta su come ti senti riguardo a una conversazione personale. Non lo influisco molto, altri hanno grossi problemi. È fantastico che sia cambiato su base personale in base a quanto aiuto hai bisogno. Sono molto attenti e chiari su cosa puoi mangiare a seconda della fase del mese in cui ti trovi, cosa ti aiuterà ad alleviare i sintomi e ti farà sentire più leggero e riposato.

Foto: SUVAD MRKONJIC / BILDBYRÅN

– Questo non è un programma dietetico completo, ma riceviamo suggerimenti e idee su cosa puoi indossare a seconda della fase in cui ti trovi. E poi, appena prima che ti venga il ciclo, presta così tanta attenzione quando ce l’hai. A volte riceviamo vitamina B12 e pillole di olio di pesce e curcuma che dovrebbero essere utili per il corpo, dice Jonah Anderson sottolineando il feedback extra ricevuto durante l’allenamento.

– Puoi metterti comodo in anticipo ed eseguire un programma di movimento principalmente per la colonna vertebrale dell’anca per iniziare. Di recente, dopo ogni allenamento, l’intera squadra ha diretto un’estensione di recupero con un forte focus sulla colonna lombare.

– Poco prima delle mestruazioni, so che può essere un po’ duro per i fianchi e la schiena. E poi è tanto per tutti. L’esperto è al club ed è lì se hai bisogno di ulteriore aiuto.

Stai cambiando troppo l’allenamento articolare?

– Non come ho notato o visto, ma dato che siamo così aperti con esso, è facile per loro dire che se non hai cento, possono controllare a che punto sei. È un clima aperto in cui tutti sanno cosa sta succedendo.

Pubblicato: