TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Chi: le dosi ricaricabili possono prolungare l’epidemia

“Le dosi generali di ricarica hanno maggiori probabilità di prolungare la pandemia di COVID-19, piuttosto che fermarla”, ha affermato il capo dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus.

Quando le dosi di vaccino finiscono nei paesi ricchi che hanno già un alto tasso di vaccinazione, aumentano il divario nei paesi poveri, che diminuiscono ulteriormente.

– Il capo dell’Organizzazione mondiale della sanità spiega che questo dà al virus maggiori opportunità di diffondersi e trasformarsi.

Pertanto, la priorità dovrebbe essere data ai gruppi ad alto rischio in tutto il mondo, piuttosto che a quelli già vaccinati che stanno ricevendo una dose extra, avverte.

Un Paese non può uscire dall’epidemia con le dosi di ricarica.

accesso obliquo

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha condannato a lungo la carenza di forniture di vaccini tra i paesi ricchi e poveri del mondo e ha chiesto un’equa distribuzione. L’Organizzazione Mondiale della Sanità sostiene che quando il covid-19 può circolare liberamente in alcune parti del mondo, il rischio che emergano nuove varianti è più grave del virus.

Circa il 67% della popolazione dei paesi ad alto reddito è stato vaccinato con almeno una dose del vaccino Covid, mentre anche il 10% nei paesi a basso reddito non lo è stato, secondo i dati delle Nazioni Unite.

– Francamente, è difficile immaginare come tre operatori sanitari su quattro in Africa non siano ancora immuni, a un anno dall’inizio della diffusione dei primi vaccini, afferma Tedros.

Diversi mesi fa, ha chiesto ai paesi ricchi di interrompere il rifornimento di dosi di persone sane fino a quando almeno il 40% della popolazione mondiale non avesse ricevuto almeno una dose del vaccino.

READ  Krisztian aveva un coagulo di sangue nello stomaco - sospetti effetti collaterali del vaccino

Questo obiettivo avrebbe potuto essere raggiunto con le dosi somministrate in tutto il mondo, se il vaccino fosse stato distribuito equamente, secondo Tedros.

omicron rapida diffusione

La nuova variante omicron si sta attualmente diffondendo a una velocità senza precedenti rispetto alle precedenti varianti di covid-19. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, dalla scoperta dell’omicron alla fine di novembre, la variante è stata trovata in 106 paesi.

Inoltre, i primi risultati indicano che il vaccino non è efficace contro la variante dell’omicron, spingendo i paesi ricchi ad accelerare ulteriormente la distribuzione della dose di ricarica. Finora, 120 paesi hanno iniziato a somministrare una terza dose del vaccino, ma nessuno è stato classificato come paese a basso reddito.

— È importante ricordare che la stragrande maggioranza dei ricoveri ospedalieri e dei decessi riguarda persone che non sono vaccinate, non persone che non hanno ricevuto la dose di ricarica, afferma Tedros.

Una donna riceve una dose del vaccino contro il covid-19 a Soweto, in Sudafrica, all’inizio di dicembre. Foto: Denis Farrell/AP/TT