TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Carolina ha ottenuto la serie di vittorie consecutive della Stanley Cup dei New York Rangers

Aggiornato alle 08:00 | Pubblicato alle 07:00

Rally. Ieri sera, ai New York Rangers è stato finalmente ricordato cosa vuol dire perdere le partite dei playoff.

Dopo sette vittorie consecutive, hanno intrapreso un viaggio per 4-3 contro Carolina a Raleigh.

– Non siamo qui ad accontentarci, volevamo davvero decidere subito la serie, ma bisogna ricordare che anche noi abbiamo un ottimo avversario, dice Mika Zibanejad a Sportbladet.

Da quando la NHL ha introdotto il formato al meglio dei sette in tutti e quattro i turni 37 anni fa, nessuno è riuscito ad aprire i playoff con otto vittorie consecutive, e nemmeno i New York Rangers sono riusciti a fare la storia alla PNC Arena ieri sera. .

Dopo un primo periodo meno fortunato, quando una Carolina disperata ha lanciato un attacco feroce ed è riuscita a portarsi in vantaggio per 2-0 e 3-1, gli ospiti del Nord hanno rimontato con forza negli ultimi 40 minuti e ci sono riusciti davvero.

Non c'è stata alcuna spazzata

Barclay Gaudreau ha recuperato un gol a metà del primo tempo e all'inizio del terzo, Alexis Lafreniere ha sfacciatamente realizzato il pareggio alle spalle del portiere danese Frederik Andersen – dopo un assist di Mika Zibanejad, che ha così esteso a otto partite la sua impressionante serie di reti nelle qualificazioni. . .

Ma a meno di quattro minuti dalla fine della partita, Ryan Lindgren, giustamente, è uscito per sgambetto e nel conseguente gioco di potere, il difensore Brady Skjei ha messo in campo la palla per la decisione dalla linea blu.

Quindi non c'è stata alcuna nuova “puntata” per i Rangers.

READ  L'Italia blocca la chat GPT - potrebbero seguire altri paesi

“Non siamo qui seduti ad essere felici di aver perso, volevamo davvero finire la serie e tornare a casa e prenderci qualche giorno libero in più”, dice Mika Zibanejad quando lo incontriamo dopo il dramma nell'allegro vecchio fienile appena fuori casa nel centro di Raleigh.

– Ma allo stesso tempo… quando siamo in vantaggio per 3-0, è facile dimenticare che abbiamo di fronte un'ottima squadra. Non erano molto indietro rispetto a noi nella stagione regolare e sono sempre forti in casa. Quindi per noi essere 3-1 dopo queste due partite è comunque positivo.

Potrebbe stabilirsi a New York

I Rangers hanno un'altra possibilità di battere Kane e prepararsi per le finali della conference, al Madison Square Garden martedì sera.

– Sì, andremo a casa, ricaricheremo le batterie e ci concentreremo solo sulla vittoria di una partita, dice Mika.

Da parte sua, l'allenatore degli Hurricanes Rod Brind'Amour ritiene che la sua squadra abbia iniziato molto bene, ma non sia stata abbastanza efficace.

– Tuttavia siamo ancora vivi e dobbiamo combattere almeno un altro giorno. Questa è la cosa importante, dice.

Il difensore svedese dei Rangers Erik Gustafsson ha contribuito con l'assist: il suo terzo nelle qualificazioni.