A partire dalla scorsa settimana, quasi l’80% di tutte le persone di età pari o superiore a 18 anni aveva ricevuto almeno una dose del vaccino COVID-19. Mostra numeri come Giovedì, l’Agenzia svedese per la sanità pubblica ha presentato. Nella fascia di età 18-29, ad esempio, poco più del 60% ha preso la prima dose.

rivedere che le notizie di oggi Lo ha fatto due settimane fa, inoltre, ha mostrato che ci sono moltissimi tempi di vaccinazione gratuiti nelle aree urbane, tra le altre cose. Diverse regioni hanno anche ridotto il tempo tra la prima e la seconda dose per accelerare il tasso di vaccinazione.

D’altra parte, la regione di Västerbotten soffre di una carenza di vaccini rispetto alla domanda.

– E ora abbiamo anche lanciato un gruppo di ragazzi dai 16 ai 17 anni a cui piace anche divertirsi. Quindi, sarà molto limitato con tempi nelle prossime settimane, afferma il coordinatore dei vaccini Ronnie Listander Radio svedese P4 Västerbotten.

Dice che non c’è stata davvero alcuna possibilità di aspettare che i bambini di età compresa tra i 16 e i 17 anni vengano vaccinati, perché l’Agenzia per la salute pubblica vuole che il maggior numero possibile di persone riceva una dose prima dell’inizio dello studio.

Pertanto, il distretto ha ora presentato una richiesta all’Agenzia di sanità pubblica per ricevere più dosi del vaccino. In totale, ci sono circa 3.000 dosi aggiuntive a settimana.

– Possiamo ottenere molto di più. Ma pensiamo che sia una quantità ragionevole che pensiamo che l’Agenzia per la sanità pubblica possa ridistribuire a Västerbotten, afferma Ronnie Listander.

READ  Pertanto, emetti "suoni da vecchio" quando ti chini

Leggi anche:

Ora tutti gli adulti in Svezia possono ottenere un vaccino contro il COVID-19