TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Barbag: “Sono venuto qui per mandare un segnale”

Il focus della manifestazione di venerdì è sulle persone e sui luoghi particolarmente colpiti dal cambiamento climatico. Il movimento mette in luce i legami tra crisi climatica e razzismo, genere e disuguaglianza.

A Colonia, in Germania, migliaia di bambini, giovani e adulti hanno marciato per il tempo su un grande prato fuori dall’università della città.

Tra i partecipanti c’è Annalena Barbach, candidata presidenziale dei Verdi alle elezioni federali di domenica.

– Sono qui per inviare un segnale a migliaia di persone, giovani e bambini qui, dice a DT che questa scelta è una scelta sul clima.

Attivista per il clima deluso

Si potrebbe pensare che il movimento per il clima e il verde vadano bene insieme, ma venerdì alla festa viene descritta la futura portavoce Pauline Brunger.

Sfortunatamente, non hanno un piano per l’attuazione dell’accordo di Parigi. Questo è d’altra parte irresponsabile perché tutti gli altri partiti usano i verdi come criterio. Nessuno penserebbe di fare più dei verdi.

Alla fine, non importa chi fa più o meno al clima, dice.

L’entità della carenza varierà e avrai la sensazione che con alcune feste dovranno lavorare costantemente per ripulire il clima. Altri si stanno muovendo nella giusta direzione, ma sta facendo abbastanza. Tutti falliscono lì.

Tremando per il compromesso

Paulin Frencher, portavoce e attivista, ha affermato che i treni scolastici per il venerdì hanno portato alla manifestazione i futuri bambini Jamilian, 6 anni, e Juno, 3 anni. Moira indossa un cartello con la didascalia “Vegetarians for the Future”.

– Penso che la questione del cibo sia una parte importante di tutto questo, dice.

Spera che i Verdi ottengano un posto nel prossimo governo.

READ  Il plugin Lamborghini crea ibridi - Dawkens P.S.

– Devono unirsi.

– La domanda è quanto grandi compromessi devono fare, dice Dennis con incredulità.

Dunberg a Berlino

Greta Dunberg è sul posto nella capitale, Berlino, per colpire fuori dal parlamento tedesco, il Bundestag.

– Sì, dobbiamo votare, devi votare, ma non dimenticare che votare da solo non basta, ha detto Dunberg ai media sul posto nel suo discorso e ha esortato i sostenitori del movimento a continuare a protestare e manifestare nelle strade.

In Svezia, non ci sarà un grande sciopero integrato, ma invece molti locali stanno pianificando, da Malmo nel sud a Kiruna nel nord. Il tema degli scioperi svedesi è la foresta, o meglio la selvicoltura, che il movimento considera dannosa per il clima, i Sami e la biodiversità.

Dall’agosto 2018, quando l’allora quindicenne Greta Dunberg sedeva fuori dal risciò a Stoccolma con la sua famosa identità, lo “sciopero scolastico” è diventato un movimento globale con milioni di sostenitori. L’industria ha bisogno di un cambiamento climatico ragionevole che soddisfi l’obiettivo dell’accordo di Parigi di un aumento massimo della temperatura di 1,5 gradi rispetto ai periodi precedenti.

Pauline Prencher, portavoce e attivista, si allena per il futuro a Colonia il venerdì che porta a scuola. Foto: Christine Olson / DT

Dennis Cutts e Miora Himmelsbach hanno viaggiato con i loro figli, Juno 3 e Gemillion 6, sui treni scolastici di venerdì per Colonia.

Dennis Cutts e Miora Himmelsbach hanno viaggiato con i loro figli, Juno 3 e Gemillion 6, sui treni scolastici di venerdì per Colonia. Foto: Christine Olson / DT

L'attivista per il clima Greta Dunberg sta andando sul palco fuori dal Bundestag, il parlamento tedesco a Berlino.

L’attivista per il clima Greta Dunberg sta andando sul palco fuori dal Bundestag, il parlamento tedesco a Berlino. Immagine: Marcus Schreiber / AB / DT