TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Alexander Isak, capocannoniere contro il Paris Saint-Germain, rimane alla pari nel “Gruppo della Morte” del CL

Alexander Isak, capocannoniere contro il Paris Saint-Germain, rimane alla pari nel “Gruppo della Morte” del CL

Alexander Isak è stato il più veloce a rientrare al 24′ e si è portato in vantaggio per 1-0.

È stata la squadra di casa, il Paris Saint-Germain, a spingersi oltre e a creare molte occasioni, ma le occasioni sono state negate dall’alto portiere del Newcastle, Nick Pope.

Il Paris Saint-Germain, guidato da Kylian Mbappe, ha pressato sempre più disperatamente man mano che la partita andava avanti e ha creato molte occasioni. Nei tempi supplementari, è stato concesso loro anche un rigore per pallamano, assegnato dopo una revisione del VAR.

– Il corpo per mano, non dovrebbe essere una punizione. “Se sbaglia quel tiro, perdo completamente la fiducia in quella regola di base”, ha detto Olof Melberg poco prima che il rigore fosse assegnato.

“La punizione è discutibile”

– Penso che la punizione sia molto dubbia dal mio punto di vista, dice Alexander Isak a TV4 Play.

Dagli undici metri, Mbappé è stato molto freddo e ha sfondato la traversa del pareggio. Importante per il Paris Saint-Germain, che mantiene così il secondo posto nel girone.

Alexander Isak è rimasto deluso dopo aver perso il punto, ma era contento del suo gol.

– Il primo gol in Champions League significa tanto. Ti sentirai sicuramente meglio quando ti calmerai, le sensazioni non sono molto buone quando ottieni una vittoria così tardi. Ma è un grande obiettivo per me.

Ugualmente nel “gruppo della morte”

Nella seconda partita del “Gruppo della Morte” di questa sera, il Borussia Dortmund ha ottenuto una pesante vittoria contro il Milan, ospite italiano, con il punteggio di 3-1. La vittoria significa che sono pronti per la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League.

READ  La crisi degli infortuni della Svezia in vista della Coppa del Mondo: molte stelle non ne sono sicure

Il secondo posto nel girone potrebbe finire ovunque dato che il PSG è a soli due punti da Newcastle e Milan.

– C’è ancora tutto in gioco, quindi dobbiamo giocare l’ultima partita e vincerla, dice Alexander Isak.

Nella fase finale, due settimane dopo, Newcastle e Milan si incontreranno nel nord-est dell’Inghilterra, mentre il Paris Saint-Germain si recherà in Germania per affrontare il Dortmund.