TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

450 terroristi che lavorano per le agenzie delle Nazioni Unite

Pubblicato il 2024-03-04 21.23

I manifestanti in Israele protestano contro l'Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l'occupazione dei rifugiati palestinesi.  Foto d'archivio.

L’esercito israeliano accusa l’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi (UNRWA) di impiegare più di 450 “terroristi”. L'agenzia sostiene inoltre che le autorità israeliane hanno torturato i suoi dipendenti durante gli interrogatori.

Una dichiarazione militare israeliana afferma: “Secondo l'intelligence, più di 450 terroristi appartenenti a organizzazioni terroristiche nella Striscia di Gaza, in particolare Hamas, lavorano per l'UNRWA”.

Israele aveva precedentemente accusato i dipendenti dell'UNRWA di coinvolgimento nell'attacco terroristico lanciato da Hamas contro Israele il 7 ottobre, spingendo diversi paesi – tra cui Svezia, Stati Uniti e Regno Unito – a tagliare il loro sostegno all'organizzazione.

Libera i finanziamenti

A seguito di queste accuse, anche la Commissione europea ha rivisto il proprio sostegno all’organizzazione umanitaria, ma venerdì ha annunciato che avrebbe stanziato 50 milioni di euro in finanziamenti, a seguito delle azioni intraprese dalle Nazioni Unite. Il denaro verrà inviato all'inizio della prossima settimana.

L’UNRWA impiega 30.000 persone in Medio Oriente, di cui circa 13.000 lavorano nella Striscia di Gaza. 12 di loro sono stati licenziati con l'accusa di collusione con Hamas. Tuttavia, il capo dell'UNRWA Philippe Lazzarini sostiene che Israele non ha fornito alcuna prova contro gli ex dipendenti e ha avviato un'indagine interna.

Lo Stato è seriamente minacciato

Le ultime accuse israeliane contro l'UNRWA arrivano lo stesso giorno in cui Lazzarini avrebbe dovuto difendere il lavoro della sua organizzazione all'Assemblea generale delle Nazioni Unite. In una lettera al presidente della Camera, Lazzarini ha scritto che la capacità dell'organizzazione umanitaria di attuare il proprio mandato è “seriamente minacciata” e ha invitato gli Stati membri a “fornire il sostegno politico necessario per preservarla”.

READ  Proteste nonostante gli avvertimenti e le minacce del regime

L'agenzia Onu sostiene inoltre che le autorità israeliane hanno torturato alcuni membri del personale durante gli interrogatori.

“Alcuni dei nostri dipendenti hanno detto all'UNRWA di essere stati costretti a confessare sotto tortura e maltrattamenti quando sono stati interrogati sull'attacco di Hamas contro Israele il 7 ottobre”, ha detto l'agenzia in una dichiarazione all'Agence France-Presse.