TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

“Vicino al 100% del Pil globale indebitato”

Grandi debiti equivalenti al PIL

La situazione è così grave che, secondo il capo del World Economic Forum, la montagna di debiti equivale a quasi l’intero PIL mondiale Borg Prendi Il che paragona la situazione a quella che era più di 200 anni fa.

“Non vedevamo questo tipo di debito dai tempi delle guerre napoleoniche”, ha detto Brindi domenica ad una conferenza del World Economic Forum in Arabia Saudita.

“Ci stiamo avvicinando al 100% del PIL globale indebitato”.

Alcuni calcoli mostrano che il debito della Gran Bretagna nel 1815 ammontava al 200% del PIL. La questione è ancora lontana dai dati del Fondo monetario internazionale, che indicavano alla fine del 2022 che il debito globale aveva raggiunto i 91mila miliardi di dollari, ovvero il 92% del PIL.

Il debito è leggermente diminuito dagli anni della pandemia e la crescita globale è attualmente pari al 3,2%. Si tratta tuttavia di un calo rispetto alla crescita che ha raggiunto il 4% per diversi decenni. La fortuna scrive.

Commercio aperto

secondo Borg Prendi Esiste un modo relativamente semplice per tornare ai livelli di crescita precedenti, ovvero eliminare le guerre commerciali.

“Il commercio è stato il motore della crescita per decenni”.

Si tratta di un consiglio che gli Stati Uniti, il cui debito ammonta attualmente a 34mila miliardi di dollari, pari al 99% del PIL, dovrebbero probabilmente prendere sul serio.

Le prospettive del debito del paese non sono affatto belle, poiché secondo i calcoli il debito nel 2054 potrebbe raggiungere il 166% del PIL.

Leggi anche:

La crisi del debito americano brilla: vendite record di obbligazioni. Nota del giorno

READ  Il successo russo a Bashmut potrebbe rivelarsi decisivo per Wagner

Progressi: meno debiti e meno sfratti. Nota del giorno

Leggi di più da Dagens PS: la nostra newsletter è gratuita: