TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

TV: Occasionali pesanti per la Juventus

Sabato sera la Juventus era in trasferta contro il Torino nel derby di Serie A, e Diane Kulusevski era nelle prime 11 partite, ma la svedese ha affrontato una serata difficile.

La Juventus è passata in vantaggio dopo poco più di dieci minuti di gioco quando Federico Chiesa ha sfondato l’area offensiva ed è riuscito a portare 1-0 tra le gambe di Salvatore Sergio alle spalle del Torino. Appena 30 minuti dall’inizio della partita, il Torino pareggia. Dopo un finale difficile dalla linea di rigore, Wojciech Cesne ha segnato un gol di fila e Antonio Sanabria ha segnato l’1-1 della rete.

Direttamente agli altri, il Torino prenderà il comando a Turinderbyt.

Il gol di Kulusevski su rigore discutibile è arrivato sul 0 – 1, ma Sanabria ha messo in rete senza pensarci due volte. L’attaccante si è mosso in avanti e da una posizione a sinistra in area di rigore, ha provato un tiro che ha attraversato il palo in avanti. Il gol di Sanabria non era lontano per Chesney, e il portiere, insieme a Kulusevski, ha dovuto segnare un gol per 2-1 a Torino.

– Sarà costoso per Dejan Kulusevsky. È lui a offrire al Torino il gol del 2-1, in più è un pallone che Wojciech Chesney dovrebbe riuscire a tirare fuori in calcio d’angolo. Il commentatore di Sea Moore Jessper Housewelt ha detto che sta girando per primo e non dovresti mai farlo in una situazione come questa.

– Mi siedo e mi tengo la fronte. Penso: “No, no, no, non di nuovo”. Non ci sono stati molti ruoli da quando ha fatto un passaggio simile direttamente nel vuoto. A causa del suo sfocato e sfocato, piazza la palla completamente sbagliata. L’esperto Matthias Concha ha detto che era destinato a Ligt.

READ  L'Inter ha vinto il campionato italiano per la diciannovesima volta - la Juventus è riuscita a ritirarsi in Champions League l'anno prossimo - Sport - svenska.yle.fi

Dopo il gol per 2-1 del Torino, la Juventus si è fatta avanti e Cristiano Ronaldo, tra le altre cose, ha avuto un’occasione d’oro per passare al 2-2 con un quarto rimasto da giocare. Ma il finale portoghese è stato alto.

Tuttavia, Ronaldo avrà un ritorno.

Poco più di cinque minuti prima della fine della partita, ha annuito 2-2 da distanza ravvicinata. Tuttavia, ci sono voluti alcuni minuti prima che l’obiettivo fosse approvato quando Ronaldo sembrava essere in posizione di fuorigioco, ma dopo aver esaminato l’arbitro del VAR, l’obiettivo è stato indicato. Pochi gol non anticipano la partita e il derby finisce 2-2.

Kulusevski è stato sostituito circa 20 minuti prima della fine della partita. Anche lo svedese ha affrontato un errore simile all’inizio di marzo, come quello accaduto stasera, nel 3-1 sulla Lazio, e ora Andrea Pirlo commenta l’errore sabato sera.

Come sempre, ci rendiamo la vita difficile. Speravamo in una corsa diversa, ma abbiamo commesso subito quell’errore e dovevamo tornare subito, dice Pirlo secondo Football-Italia e continua:

– Questo errore è simile a quello che abbiamo fatto contro la Lazio. Sfortunatamente, questo accade troppo spesso e perdiamo la concentrazione. Dobbiamo imparare che non possiamo perdere la concentrazione per un secondo. Nel momento in cui lasciamo cadere la palla, possiamo essere puniti.

Allo stesso tempo, Pirlo crede che gli errori possano accadere e che questo sia normale.

I falli si verificano indipendentemente dal fatto che tu sia un giocatore, un allenatore o un arbitro. Dobbiamo continuare a concentrarci sulle dita dei piedi e capire il momento in cui ci troviamo in questo momento.

READ  Linkfire nel primo nord, sono Johnny

Il risultato significa che la Juventus ha perso un’occasione per incontrare Milan e Inter, che sono secondi e terzi in Serie A.

Quando non vinciamo, non possiamo sentirci soddisfatti. Sappiamo che dobbiamo migliorare. Cerchiamo di vincere le partite, perché questo aiuta tutti a rilassarsi.

Inizia per:

Torino: Sirigu – Izzo, Bremer, Buongiorno – Vojvoda, Mandragora, Rincon, Ansaldi – Verdi – Belotti, Sanabria

Juventus: Chesney – Quadrado, De Ligt, Chiellini, Alex Sandro – Kulusevsky, Danilo, Bentancur, Chiesa – Morata, Ronaldo.