TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Giornalista americano incarcerato in Myanmar

Un tribunale militare ha condannato il 37enne Danny Finster di Detroit, negli Stati Uniti, a 11 anni di carcere in un processo tenuto a porte chiuse.

Finster è l’editore del giornale online Frontier Myanmar e si dice che sia stato incriminato per cinque capi, tra cui l’incitamento all’opposizione ai militari che hanno preso il potere in Myanmar il 1 febbraio con un colpo di stato.

Scrivi Frontier Myanmar in un libro Una dichiarazione secondo cui Finster è stato condannato per il suo tempo come giornalista per il quotidiano online del Myanmar Now, che è stato molto critico nei confronti dei militari ed è ora vietato. Ma Finster aveva già fatto scalo in Myanmar ora mentre tornava a casa negli Stati Uniti ed è stato arrestato all’aeroporto nel maggio di quest’anno.

– Non c’è assolutamente alcun motivo per giudicare Danny. I suoi avvocati hanno mostrato chiaramente alla corte che ora si è dimesso dal Myanmar e lavora per Frontier dalla metà dello scorso anno, dice Il caporedattore di Frontier Myanmar Thomas Kean in una dichiarazione.

Dal colpo di stato militare, è diventato sempre più difficile per i media indipendenti operare in Myanmar. Nel peggiore dei casi per i giornalisti locali, Finster è il primo giornalista occidentale ad essere incriminato. Si stima che dal golpe siano stati arrestati circa 100 giornalisti e che più di 30 siano ancora in stato di detenzione, secondo l’organizzazione. Comitato per la tutela dei giornalisti.

Le autorità hanno ritirato i permessi di trasmissione e la polizia ha perquisito le redazioni dei giornali e arrestato giornalisti non approvati dal consiglio militare.

READ  4.000 immigrati privi di documenti in Cisgiordania ricevono documenti di identità

Più punti segnati da Danny Finster È stato condannato venerdì per sedizione e accuse di terrorismo, che potrebbero portare all’ergastolo.

Dal colpo di stato militare che ha rovesciato il governo di Aang San Suu Kyi, almeno 1.253 persone sono state uccise e 7.144 persone arrestate in Myanmar, secondo l’organizzazione per i diritti umani. Associazione per l’Assistenza ai Prigionieri Politici.

Recentemente, Win Htain, uno stretto confidente di 80 anni di Aung San Suu Kyi, è stato condannato a 20 anni di carcere per tradimento. Lo stesso Aung San Suu Kyi, la cui NLD ha vinto le elezioni nel novembre dello scorso anno, è agli arresti domiciliari dal golpe.

Leggi di più: L’esercito chiuso del Myanmar, spietato anche per i bambini