TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Fuori in tour – con il passaporto Corona in mano



La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha ricevuto la sua testimonianza per il virus COVID-19 ed è ora in tournée negli Stati membri per trasmettere il significativo sostegno dell'UE alla lotta contro il Corona.


© Johanna Geron / AP / TT
La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha ricevuto la sua testimonianza per il virus COVID-19 ed è ora in tournée negli Stati membri per trasmettere il significativo sostegno dell’UE alla lotta contro il Corona.

Ursula von der Leyen ha ottenuto un passaporto Corona e sta andando in tournée estiva. Promette di spendere adeguatamente.

Il sostegno dell’Unione europea per affrontare Corona viene ora avviato sul serio prendendo in prestito miliardi per tutti.

Martedì sono stati tagliati i primi prestiti dall’Unione Europea. Raccolti 20 miliardi di euro – l’equivalente di 202 miliardi di corone svedesi – con la promessa di essere pagati entro il 4 luglio 2031.

Una giornata davvero storica, ha dichiarato in serata la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen in conferenza stampa.

– Questo è solo il primo passo di un lungo viaggio che porterà più di 800 miliardi di euro all’economia dell’UE. Ora, l’Unione europea di nuova generazione (il nome collettivo per il sostegno del coronavirus della Commissione) è una realtà ed è pronta a guidare la nostra ripresa congiunta dalla pandemia e impostare l’Europa su un percorso verde, digitale e resiliente, ha aggiunto il commissario al bilancio Johannes Hahn, nel suo parole più grandiose.

Bilancio europeo?

Ma è davvero meraviglioso.

Il massiccio sostegno dell’Unione europea non è solo enorme in termini di denaro, ma significa anche un sistema completamente nuovo. I fondi presi in prestito saranno distribuiti congiuntamente agli Stati membri, ma solo dopo che la Commissione e i paesi dell’UE avranno condotto un esame congiunto sull’uso di sovvenzioni e prestiti.

Il sistema è già stato descritto come l’embrione del primo bilancio comune europeo, rendendo alcuni felici e alcuni inorriditi.

La Svezia è uno dei paesi che ha fortemente sottolineato che il nuovo sistema dovrebbe essere un evento unico, mentre, ad esempio, la Francia ha già parlato di come ampliarlo.

vero tour

Il presidente della Commissione europea sta ora intraprendendo un grande tour estivo, attraverso il continente, per dare il primo via libera ai piani di aiuto anti-Corona che ogni Paese ha presentato.

Opportunamente, inizia lo stesso giorno in cui il Belgio lancia un certificato Covid, il “passaporto corona” che faciliterà i viaggi nell’UE dopo la pandemia.

– Ecco il mio! Ha detto in una breve presentazione a Bruxelles che ero curioso di testare come funziona.

ok per il portogallo

La prima tappa del presidente mercoledì è stata il Portogallo, che ha ricevuto l’approvazione per una sovvenzione di 13,9 miliardi di euro e un prestito di 2,7 miliardi.

Da Lisbona sono andato in Spagna e ho anche accettato il piano spagnolo, con il contributo di Corona pari a 69,5 miliardi di euro. La Grecia e la Danimarca sono in programma giovedì, seguite dal Lussemburgo venerdì.

Giovedì e venerdì anche i ministri delle finanze dell’UE si incontreranno a Lussemburgo per la prima revisione dei piani degli Stati membri. Le decisioni di approvazione finale devono quindi essere prese entro quattro settimane da quando ciascun paese riceve il via libera dalla Commissione europea. Dopodiché, già quest’anno sarà possibile inviare fino al 13% del denaro.

READ  Gli adolescenti di età compresa tra 16 anni nel gruppo ad alto rischio possono ora essere vaccinati contro COVID-19