TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Cross rimuove AIK da SM Gold talk |  Noè Bachner

Cross rimuove AIK da SM Gold talk | Noè Bachner

Perché sicuramente è stato buio per un po’?

Ma immagina, un punto sotto una forte pioggia e poi diversi milioni, un’altra settimana nell’estenuante stagione 2022 dell’AIK può ancora essere piena e ben descritta.

Il rapporto del secondo trimestre del club pubblicato giovedì ha mostrato un enorme pugno nel vuoto sotto forma di John Guidetti, ma quando l’indicatore di stress stava per raggiungere il soffitto dei forum di discussione giallo e nero, i soldi sono scesi dal trasferimento record di Alexander Isak al Newcastle e la sua vendita. Ammar Abdel Rahman Ahmed dal cielo alla stazione intermedia di Troyes del City Football Group.

I soldi significano che la direzione dell’AIK può probabilmente guardare alle mod, nonostante abbia manovrato tutte le uova nello stesso strano cestino che era dietro la firma di Gedti.

Serve spazio di manovra. Semmai, ho sentito una presenza ad Friends questo pomeriggio. Bilal Hussein ha dovuto sostituirlo al 10° posto. Nabil Bahwi si libera dell’intossicazione alimentare… Jesper Sesay salta al sesto posto impreparato. Guytom ha detto che la squadra ha “superato” l’allenamento dopo la sconfitta contro lo Slovako.

Sotto il rendiconto finanziario dell’AIK era facile dimenticare, ma a Guidetti l’AIK ha avuto problemi più che numerici. Ci sono voluti 80 secondi per segnare 1-0 con la classe dopo un ricevimento e finire che non molti giocatori dell’Allsvenska hanno catturato in questo modo. Ci sono voluti 27 minuti per lasciare il campo, e in quel momento la partita AIK si è trasformata in un’altra battaglia isolata per risolvere la gravità del momento.

Non un obiettivo illogico

Baggen è stato molto bravo in questa stagione. Il ribaltamento delle partite in cui hanno subito il primo gol non era tra questi. Qui è stata data loro un’eccellente opportunità per rompere questa tendenza. Dieci minuti di partite di calcio scherma hanno seguito il destino di Gediti, poi Nahir Basara, il miglior giocatore della stagione della squadra ospite, ha fatto esplodere un passaggio intelligente del secondo miglior Darijan Pojanic. L’obiettivo non derivava da una massiccia influenza da parte di Hammarby, ma sembrava un opuscolo per il Team Cifuente, un risultato diretto del loro stile di gioco e dell’evoluzione che ha portato la squadra nella battaglia per l’oro.

READ  Mustafa Zeidan, i dettagli da MFF

Non era nemmeno del tutto illogico. Hammarby era la squadra migliore. La partita era decisamente priva di tendenze di gioco a lungo termine, ma l’abilità costruttiva della squadra in trasferta ha chiaramente superato l’AIK. Gli attacchi erano più lunghi, più gravi e si verificavano più frequentemente.

Sembra cambiare il carattere

Più di ogni altra cosa, Target ha creato buchi nel piano di gioco di AIK che sono abbastanza semplici. Senza leadership in difesa, senza riposo Gediti e senza la capacità di guidare il match, la strada non era chiara. Nel frattempo, una mossa ha colpito Hammarby più di ogni altra nel primo tempo: un rapido attacco lungo il limite e un semplice pallone al centro subito dopo il calcio d’inizio.

Testa di nuovo AIK. È riuscito. Hussein ha colpito Al-Qaim invece di Eric Ring. Stefanelli è finito al posto di Gideti. La palla è passata dritta attraverso le gambe di Muhannad Al-Jihazy invece della traversa. Ci sono voluti 60 secondi, non 80.

Per qualche minuto la partita sembrò cambiare carattere. Hammarby si è improvvisamente comportato in modo un po’ insicuro. Hussein ha sbagliato. Blazevic ha sbagliato un passaggio nella propria area di rigore e una volta che i giocatori di Cifuente hanno circondato l’area di rigore dell’AIK, sembrava incoerente e debole.

Ci volle un altro momento dell’occhio e del piede superiori di Bojanic per demolire la tendenza sempre più evidente. Un passaggio dalla loro metà campo ha interrotto l’intera partita difensiva dell’AIK e ha liberato il clamoroso Veton Berisha, la cui ricezione ha quasi superato il traguardo. Con Josafat Mendes leggermente al di sotto dei suoi compagni di squadra, qualsiasi fuorigioco era fuori questione.

READ  La Nazionale ha reso omaggio a Marika Domanski-Lefors

Sembrava chiaramente consumato

Spingere Hammarby verso l’obiettivo della vittoria non era una grande possibilità, ma hanno avuto difficoltà a giocare al di fuori dell’organizzazione e della lealtà dell’AIK. Per Henok Goitom ha prodotto un derby intelligente, che onora l’allenatore ad interim ei suoi giocatori. Hanno interrotto il ritmo di Hammarby, creando sorprendentemente un po’ troppo prevedibile, neutralizzando la minaccia di Bagen e adattandosi quando gli infortuni hanno innescato un boulder.

Per gli ospiti è passata una buona occasione per correre in avanti nella battaglia dell’oro. Visto lo stato dei loro avversari, che oggi erano anche privi dell’ultimo punto esclamativo Yassin Ayari, forse la croce dovrebbe essere presa come un errore di calcolo. Tuttavia, è difficile lamentarsi dello sforzo. Non era abbastanza, si trattava più di un avversario che combatteva duramente che non di Hammarby.

Mentre le conseguenze violente e sciocche di una partita di calcio sugli spalti si placavano, un vestito Henok Goitom ha parlato di quanto fosse orgoglioso dei suoi giocatori, delle sue “piccole sfide” e della sua testa che girava.

Questo è esattamente ciò che sta facendo AIK. Si spostano da una partita all’altra, raccogliendo nuove energie, trovando nuove soluzioni e affrontando nuovi problemi, mentre Hammarby e Cifuentes, come Djurgorden, giocano durante una stagione e uno sforzo lascia le basi per la successiva. Non si tratta solo di un programma di gioco serrato, ma anche di pianificazione. Per rispondere alla domanda su cosa dovrebbero fare diversamente, Goitom ha voluto il tempo per pianificare una risposta.

Quando la tabella è riassunta, non è un’ipotesi folle che questo sia il cross il cui AIK ha rimosso il suo AIK dal discorso di SM gold, ma Hammarby si sta inclinando in una direzione o nell’altra mentre il traguardo si avvicina. Gli allenatori dell’AIK probabilmente non hanno il tempo di pensare così lontano. La prossima settimana inizia la Coppa di Svezia. Ha pochi giorni per sistemare se stesso e la sua squadra insieme, una piccola sfida alla volta.

READ  "Grandissimo": il primo ministro italiano Giorgia Meloni accoglie il campione dell'Australian Open Jannik Sinner | Gli sport