TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Creta è deserta, tutti aspettano i turisti

Pubblicato:
Aggiornato:

ChartreColine 2021

Creta. Vedere la spiaggia deserta rende triste il proprietario dell’hotel, Giorgos.

Quest’estate spera che i turisti tornino a Creta.

Ci mancano, non sono solo nostri clienti. Dice che sono nostri amici.

Caricamento in corso Esperienza dal vivo

Agia Marina, a ovest della città di Chania, è una delle destinazioni turistiche più popolari di Creta. Gli hotel si trovano vicino alla spiaggia che offre uno scenario con bellissime montagne scoscese.

Giorgos e la sua famiglia sono proprietari del Virginia Beach Hotel da 25 anni.

Penso che la Grecia in generale abbia gestito molto bene la pandemia, ma i turisti mi mancano molto, dice.

Il proprietario dell'hotel Giorgos sente la mancanza dei turisti.

Foto: Carolina Permo

Il proprietario dell’hotel Giorgos sente la mancanza dei turisti.

Foto: Carolina Permo

La strada turistica di Agia Marina è completamente vuota.

Le strade lungo Agia Marina sono piene di ristoranti, bar, panetterie e molti negozi di artigianato e souvenir. Quasi tutti sono chiusi. Anche se questo è il giorno, tutti i ristoranti potevano aprire i loro caffè all’aperto.

Nella vicina città di Chania, conquista di più. Ma stiamo aspettando fino al 15 maggio, che è la data ufficiale di inizio della stagione, dice Giorgos.

Foto: Carolina Permo

Il proprietario dell’hotel è Giorgos.

“Creta è la seconda casa per i turisti”

Giorgos non ha visto così poche persone qui come adesso, rispetto a un anno normale. Senza aura.

– È una grande differenza. La spiaggia è generalmente abbastanza piena. È molto strano e triste da vedere.

Allo stesso tempo, è ottimista. Dice che i greci sono molto attenti alle restrizioni e pensa che l’ultima chiusura dell’isola sia stata adesso.

READ  Più di 1.300 dipendenti Activision vogliono che Bobby Kotik si dimetta. "Non ci fidiamo più della leadership di Bobby Kotik"

Siamo sopravvissuti grazie ai contributi finanziari del governo. Ma non vivremo un altro anno. Spero che le persone vogliano viaggiare qui, sanno quanto sia sicuro e ospitale qui. Creta è la seconda casa di molti turisti e sono i benvenuti.

Foto: Carolina Permo

Giorgos dice che la spiaggia di solito è completamente piena quest’anno. Ora è quasi completamente vuoto.

Foto: Carolina Permo

La giornalista Matilda Abria Malmqvist e Gorgos si affacciano sulla spiaggia dall’hotel.

I locali notturni saranno chiusi

La madre di Giorgio, Bobby e padre Michaelis, hanno sorprendentemente inventato un vassoio di caffè, torta e, naturalmente: Raki. Un tipo di brandy è una bevanda nazionale a Creta.

– Mio padre è molto orgoglioso di Raki. L’ha fatto lui stesso – Giorgos ride dicendo “No” non è sulla mappa.

Continua raccontandoci come pensa che sarà l’estate a Creta. Si ritiene che tutto sarà aperto tranne le discoteche.

– Puoi invece goderti un drink al bar.

Foto: Carolina Permo

Giorgos con sua madre Bobby, padre Michaelis e suo fratello Lefteris.

Foto: Carolina Permo

Giorgos e famiglia si occupano di accogliere i turisti in estate al Virginia Beach Hotel.

A luglio ho evitato i paradenti all’aperto

Allo stato attuale, la protezione della bocca è ancora un requisito quasi ovunque. Ma secondo Giorgos, il governo ha promesso che non avrebbero dovuto essere all’aria aperta da luglio.

– Siamo pronti a ricevere i turisti in sicurezza. Fa caldo qui e le persone sono per lo più all’aperto e siamo bravi a mantenere le distanze. Non vediamo l’ora di offrire tutto ciò che abbiamo per i turisti.

Francamente, dice, quasi sussurrando, che Corona non è la vera epidemia a Creta.

READ  Opportunità unica: trasferirsi in un villaggio italiano e guadagnare denaro

– Sono i guidatori ubriachi. Hanno causato più vite di quante ne abbia fatte Corona qui.

Prima di partire, Giorgos vuole che incontriamo il suo amico Lefteris. Ha un negozio pieno di tutto ciò di cui i turisti potrebbero aver bisogno.

– È un adorabile, piccolo ragazzo pazzo.

Foto: Carolina Permo

“Piccolo uomo pazzo”, Lefteris.

Foto: Carolina Permo

Negozio Lefteris.

Lefteris balla lontano dal dolore

Tra i giochi gonfiabili c’è Leftaris, il greco che più manca ai turisti.

– Andiamo, andiamo! Dice e ci guida attraverso stretti corridoi tra scaffali pieni di viti fino al soffitto.

Dietro il registratore di cassa, si avvicina a un grande tweeter, suona musica techno ad alto volume e inizia a ballare.

– Tutti sono i benvenuti qui, svedesi, inglesi, tedeschi, danesi e norvegesi. tutti!

– Posso avere la mia discoteca qui. Ballare aiuta contro tutto! Mi mancano i turisti, ma ballo lontano dal dolore, dice e vado a ballare totalmente.

Nota: dopo che Aftonbladet ha lasciato Creta, arriva la notizia che la Grecia aprirà le sue spiagge sabato 5/8. I funzionari della spiaggia sono tenuti a garantire che la tettoia sia ad almeno 4 metri di distanza, che le sedie siano disinfettate regolarmente e che il personale della spiaggia sia stato testato.

Foto: Carolina Permo

Levteris è appeso al suo tetto.

Foto: Carolina Permo

Nel negozio vende tutto il possibile.

Pubblicato:

Continuare a leggere