TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

William Buruma è arrivato primo nelle finali della Coppa del Mondo in termini di altezza

Non è mai stato tra i primi dieci ai Mondiali.

Ma dopo una gara gigante e un vero e proprio secondo incontro, William Boroma ha conquistato il primo posto a Lahti.

– Adesso mi divertirò, dice William Poromaa in Viaplay dopo la gara.

William Boroma Ha impressionato molto ed è stato 6° nella gara di sci, 10° nella 15 km classica, 4° nella staffetta, 4° nella gara a squadre e 9° nella gara di tre miglia alle Olimpiadi.

Ai Mondiali non è mai stato meglio di un undici. Ma a Lahti il ​​21enne ha preso parte e ha lottato sul podio dopo una nuova gigantesca gara.

A 10 chilometri, Boruma ha preso il terzo posto dopo Johannes Hosflut Klapow e Ivo Niskanen, ma era troppo stretto in cima e ha inseguito Alexander Bolshunov alle sue spalle.

Quattro decimi dopo

Niskanen si è alzato per un ottimo finale e ha preso il comando di Boruma con 18 secondi in porta, ma c’è stato un grande dramma intorno al secondo e terzo.

Kläbo e Bolshunov hanno avuto tempo ed è stata un’attesa tesa per Poromaa al traguardo. Il russo alla fine si è davvero stancato e ha mancato il podio.

Buona notte al traguardo

Kläbo ha ottenuto Poromaa per un misero quattro decimi, diventando così terzo. Quando il primo podio della sua carriera è stato completato, Boroma ha applaudito sonoramente sulla linea di porta. Poi gli spettatori hanno potuto assistere a una notte di gioia come nessun’altra quando Buruma è balzato in piedi e ha abbracciato tutti quelli che incontrava, inclusa la collega Callie Halvarson.

READ  MFF - Djurgården: Jo Inge Berget parla della debolezza di Djurgården

– Speravo che oggi mi sentissi bene e così è stato. Molto bello. Mi sentivo come se fossi sempre più vicino, dice William Poromaa su Viaplay.

Suo padre l’ha accolta

Larry Buruma, il padre di William, era il vice capo di stato maggiore ed era, a dir poco, soddisfatto dei progressi di suo figlio.

– È stato divertente, più divertente per gli uomini. Tanto tempo fa avevamo qualcuno sul podio. Ho già detto che sarà tra i primi tre quest’inverno. È molto giovane e molto talentuoso. “Non capita spesso di salire sul podio ai Mondiali”, afferma Larry Buruma a FiPlay.

Jonas Ericsson si è classificato 17° mentre Kali Halvarsson si è classificato 21°.

Inserito: